Roberto Zampieri, operatore cinofilo di Asparetto di Cerea, è l’ideatore di Progetto Serena Onlus, che prepara cani d’allerta di qualsiasi razza in caso di ipo o iper glicemia dei loro padroni diabetici. Zampieri è riuscito a sbarcare in televisione e a collaborare con varie realtà per aiutare con i cani le persone malate.

GLI ANIMALI POSSONO, in alcune occasioni, addirittura salvarci la vita, come nel caso dei cani d’allerta diabete. Progetto Serena, nato alla fine del 2013, forma cani per l’allerta iper ed ipo nel diabete, un aiuto costante soprattutto durante la notte. Quando una crisi glicemica sta arrivando i diabetici emettono delle particelle acetoniche ed ormonali (espulse con le urine e con l’alito) captate dai cani che li avvertono o chiamano i familiari, anticipando dunque l’ipo o la iper. «Nel 2015 siamo riusciti a diventare una Onlus, e ad oggi, i nostri cani d’allerta, in preparazione, sono 85 in tutta Italia, con più di una ventina di istruttori in tutto il territorio, anche in Sicilia, con un corso che partirà a maggio e, in Sardegna, ricevendo richieste anche da Spagna e Belgio. I nostri cani addestrati hanno salvato le vite di cinque pazienti, e alcuni di questi episodi sono stati raccontati nelle trasmissioni Cani eroi di Rai2, Vita in diretta di Rai1 e nel programma L’Arena di Noè di Telearena. Siamo riusciti ad allargare l’operatività di Progetto Serena restando sempre a livello sociale e semi volontaristico, cercando di mantenere i costi a un livello minimo per poter aiutare chi ha realmente bisogno», spiega Zampieri.

PROGETTO SERENA HA INIZIATO SPERIMENTAZIONI con associazioni come l’ANTS Onlus per l’autismo e la Medical Detection Dogs Italy, per la ricerca sull’olfatto canino per l’individuazione e la diagnosi precoce di tumore nell’uomo con l’uso di cani. È in vendita il loro libro Un tartufo per la Vita, di Silvia Allegri e Roberto Zampieri (2016, edizioniosiride), e a breve uscirà il secondo Con il Fiuto ti Aiuto con all’interno un fumetto, a cura di Nicole Vecchini, e il Protocollo cani allerta nel diabete aggiornato, un metodo unico e provato sul campo, redatto da Zampieri, che rimane ad uso esclusivo di Progetto Serena, con linee guida strutturate di esercizi e considerazioni. «L’obiettivo è quello di riuscire a far avere a tutti i diabetici un cane d’allerta da amare che garantisca, allo stesso tempo,un contributo importante per la salute. Vogliamo che questo bellissimo progetto continui grazie all’aiuto di tutti quelli che credono in noi», conclude Roberto.

 

Per info: 3489633068

www.progettoserenaonlus.it

info@progettoserenaonlus.it