.SBOARINA E VERONA CHE RINASCE.

.«Quando il mare è calmo – diceva Publilio Siro -ognuno può far da timoniere». Ora che gli oceani di tutto il mondo sono agitatissimi per gli effetti della pandemia, si moltiplicano gli appelli a stare uniti, negli intenti come nelle iniziative di governo. Il sindaco Sboarina ne fa la ricetta per la rinascita: «Verona non ha bisogno di solisti».

.IL NOSTRO REPORTAGE DELLA FASE 2.

.Il fotografo Loris Mirandola si porta in viaggio in questa fine maggio un po’ riconsegnata a se stessa. Le mascherine spesso coprono male il naso, gli aperitivi sono molti e non sempre sparpagliati, si perpetuano le gogne sui social ma anche le conversazioni dolci per le strade, non più gridate dai balconi.

.DENTRO LE RSA, TRA FOCOLAI DI SOLITUDINE E SPERANZA.

.La solitudine è quella provata dagli ospiti delle strutture, che sono state forzatamente isolate per preservarle dal contagio. La speranza per il prof. Marco Trabucchi, presidente dell’Associazione italiana di Psicogeriatria, è che da quanto accaduto con la pandemia nasca un modo nuovo di prendersi cura della terza età.

.DECIMA EDIZIONE PER IL PREMIO VERONA NETWORK.

.Alle ore 21, giovedì 25 giugno 2020, verrà assegnato il Premio Verona Network 2020, il prestigioso riconoscimento a persone, realtà e istituzioni che si sono distinte per il loro impegno, contribuendo a rendere grande Verona in un momento così duro.

L’edizione 2019

.QUESTO MESE, PANTHEON SPECIALE SPETTACOLI.

     .L’incognita della Fondazione Arena, i grandi festival reinventati e le storie di artisti veronesi che hanno trasformato il loro mestiere in questi mesi di sospensioni obbligate.

C’è tutto? Assolutamente no, perché neanche l’abbiamo tentato l’esercizio di elencare, pagina per pagina, quello che abbiamo cercato di contenere, di raccontarvi in questo numero: le rubriche, i consigli e tutto il resto li troverete sfogliando Pantheon 111, disponibile cartaceo in tutti i punti di distribuzione e sfogliabile QUI.

IL NUMERO SPIEGATO DAL DIRETTORE