VERONA – E’ in distribuzione Pantheon 40, uno dei numeri più attesi (matematicamente) del Magazine di Verona e Lessinia. Il giornale raggiungerà tutti i circa 700 punti di distribuzione entro il fine settimana, salvo maltempi che, ahimè, forse non ci hanno ancora lasciato del tutto.

Questa volta ampio spazio alla voce dei commercianti, degli artigiani, dei lavoratori e degli imprenditori. La crisi non molla la presa sulle piccole e medie imprese, ma c’è la necessità e la voglia di trovare il bandolo della matassa. Non è facile. Le aziende chiudono, e i lavoratori restano a casa, e questo in quasi tutti i settori. Grazie all’intervista con Arturo Alberti, presidente di Apindustria Verona, Andrea Bissoli, presidente di Confartigianato e con la testimonianza dei rappresentanti dei commercianti di Verona e provincia, abbiamo cercato di delineare per i nostri lettori la situazione nella sua quotidiana realtà ponendo una domanda: quali potrebbero essere le risposte a breve e lungo termine a questa recessione?

Spazio poi anche alle famiglie, altrettanto in crisi, con tre testimonianze di “risparmio intelligente”, per risparmiare senza rinunciare e cercare di ritrovare il sorriso. Sempre per le famiglie, analisi nel dettaglio della nuova normativa che dal 18 giugno stravolge la vita di condominio, che oggi interessa migliaia di veronesi.

Non mancano gli approfondimenti a tema. Per la tecnologia le parole di Gianluca Olivieri, dipendente Google; per i giovani l’esperienza di un gruppo di ragazzi che grazie ad un progetto Cattolica hanno visitato la Silicon Valley; per le donne la suggestiva iniziativa delle Girl Geek Dinners. Ampio spazio, inoltre, dedicato per la prima volta sulle pagine del magazine, al carcere di Montorio. Alcune esperienze dimostrano la quotidianità di chi opera all’interno della casa circondariale veronese per rendere veramente utile la detenzione, orientandola verso il recupero sociale e personale.

Altri contenuti: il viaggio sociale dei treni Unitalsi verso Lourdes, l’avventura di alcuni ciclisti che hanno attraversato mezzo mondo per portare aiuti nell’Africa nera, oppure ancora l’intervista con Dino Benedetti, uno dei pochi reduci dell’eccidio di Cefalonia, che non senza commozione ha ricordato per noi la sua straordinaria storia e il suo esempio di vita, coraggio e fortuna.

Una buona lettura quindi, sperando che questo mese di maggio porti con sé il sole che promette nei tanti proverbi.

La redazione

banner-gif
Articolo precedenteGiornata dell'Automobilista successo e premiazioni
Articolo successivoSabato a Lugo di Valpantena la “Giornata del lavoratore”