VERONA – È un numero tutto particolare quello che sarà nei consueti punti di distribuzione da oggi, venerdì 13 dicembre, e in distribuzione fino a martedì della prossima settimana. Pantheon chiude infatti l’annata con un numero speciale a 76 pagine e apre con una rassegna degli eventi di Verona e Provincia per le feste. Assolutamente da non perdere quindi, per vivere appieno le feste nella nostra città. All’interno del giornale troverete anche uno speciale inserto coupon in cui sono state inserite delle scontistiche speciali per i vostri acquisti di dicembre e gennaio.

Non mancheranno però i tanti approfondimenti come in stile Pantheon. Interessantissimo quello sui “nuovi poveri”, realizzato da una delle nostre collaboratrici direttamente dalle mense dei poveri della città. Un mondo, purtroppo in espansione, dove si ritrovano sempre più giovani laureati in cerca di un’occupazione stabile. Abbiamo voluto parlare di questo argomento proprio adesso, per cercare di dare una speranza, un segno, e consigliamo anche il video del Papa, intervenuto per la Festa della Dottrina Sociale a Verona, che ha usato parole di grande motivazione per i giovani.

Abbiamo poi parlato del nuovo social network “Sixth Continent” che punta a migliorare l’economia mondiale cercando di avvicinarla, finalmente, alle reali esigenze delle persone. Presentato lo scorso 12 ottobre, seppure a prima vista potrebbe sembrarvi complesso, rappresenta invece una grandissima opportunità. Leggete con cura il servizio dedicato. Sempre a proposito di economia e giustizia, non potevamo evitare di parlare dell’incontro che Pantheon ha organizzato lo scorso 18 novembre, portando a Grezzana Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, autori di “Acqua santissima” anticipando tutte le testate nazionali: pochi giorni dopo Gratteri era ospite di Lilli Gruber su La7.

Sulle pagine di questo numero, anche un ricordo di Gianni Cantù, uno dei giornalisti più in vista della città di Verona (e non solo) scomparso qualche settimana fa e anche collaboratore di Pantheon fin dagli inizi dell’avventura editoriale nel 2008. Spazio poi al rapporto di Medici Senza Frontiere in merito alle guerre e alle crisi dimenticate dai media, in un bellissimo articolo che per una volta, dice la verità.

Sono davvero tanti i contenuti di questo numero di Pantheon, e difficilmente riusciremo ad inserirli tutti in questa recensione. Abbiamo dedicato uno spazio anche alla montagna veronese, alla nostra Lessinia. A San Giorgio, infatti, dopo estenuanti trattative, sono finalmente partiti gli impianti di risalita per lo sci alpino e la stagione è pronta a partire. Troverete anche un articolo riguardante un interessante progetto con cui un giovane di Roverè ha discusso la tesi di laurea in architettura/ingegneria edile a Trento, ovvero restaurare il Rifugio Gaibana per renderlo più fruibile a sciatori e turisti. Sarà possibile?

Non mancheranno le interviste a personaggi importanti per Verona. Giulio Segato, architetto, ha raccontato la sua storia professionale e personale, approfondendo i lavori per Verona e i cambiamenti che la città ha affrontato nel corso degli anni, non solo architettonicamente. Altra intervista interessante quella con il professor Ettore Fiorini, scienziato veronese che quest’anno in Russia ha ottenuto il prestigiosissimo premio “Bruno Pontecorvo” e impegnato in studi e ricerche sulla fisica del neutrino.

Non finisce qui: torneremo a parlare del lupo in Lessinia, parleremo delle nuove tendenze di “Hidden Kitchen”, delle prospettive di innovazione in vallata con un nuovo laboratorio Fab.Lab., del prossimo maneggio sociale a Corte Molon.

Insomma, non perdete il prossimo numero di Pantheon, in tutti i punti di distribuzione e nelle edicole (<a href=”http://www.giornalepantheon.it/download/Pantheon_Gold.pdf”>lista edicole</a>) in cui potrete acquistare anche i libri allegati a questo numero.

Un Buon Natale e felice 2014 a tutti i nostri lettori, anche con questo video.
<center><iframe width=”560″ height=”315″ src=”//www.youtube.com/embed/4wTW-odloHg” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe></center>

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteIl Gal finanzia il restauro chiesa Valverde a Marano
Articolo successivoI commercianti puntano al Natale