Ci sono diverse leggende che ammantano di mistero il Clìnto. La più conosciuta riguarda la sua pericolosità nella consumazione tanto è vero che già negli anni Trenta ne era stata vietata la produzione in Italia. Pericolosità da...
«…E allora videro il ferreo Carlo, crestato d’un elmo di ferro, alle braccia maniche di ferro, il ferreo petto e le spalle protetti da una corazza di ferro, una lancia di ferro levata alta con la...
Si possono trovare diverse motivazioni per visitare la Capitale e non necessariamente legate solo alle trasferte dell’Hellas. Una tra le tante, per esempio, potrebbe essere quella di far visita ai Musei Vaticani. Questo perché in uno dei...
«Uno! Tre! Cinque!» Le dita si muovono frenetiche. Tutto il corpo è teso nello sforzo e segue una danza ritmata fatta di urla e qualche intimidazione. Devi ingannare il tuo avversario, non deve prevedere...
«La famiglia Paiola mi pregò di aiutarli in un'operazione difficile e pericolosa ma per me di molta soddisfazione. Si trattava di portare in salvo i vecchi coniugi ebrei Orvieto. Avevano trovato per loro rifugio in una stanza...
Ammetto che c'è stato un momento in cui ho perso la speranza. Per la precisione il diciannove novembre del duemila quindici. È stato come ricevere una coltellata, lì appena sopra il fegato, dove la morte arriva lenta e crudele,...
Il santuario della Madonna della Corona trae la sua fama da un evento inspiegabile: il trasferimento miracoloso di una statua della Pietà dall’isola di Rodi alle pendici orientali del Monte Baldo. Qquesta leggenda prese piede con molta probabilità nella prima...
«…nello stesso paesello di S. Giorgio si fa pure mezzodì, dai preposti della chiesa, la dispensa gratuita della minestra di fave a tutti gli abitanti del sito. Questa operazione si compie portando un immenso pajuolo con entrovi le fave...
NELL’ANTICHITÀ C’ERA un battello e quella sponda del fiume Adige era chiamata Riva Battello. Poi venne in città un ingegnere inglese (Alfredo Enrico Newille), che presentò un nuovo progetto per la costruzione di un ponte di ferro battuto; fu...
Il 536 d.C. è stato l'anno peggiore della storia. Recenti ricerche scientifiche affermano questo: da quell’anno, bisestile (ricordate il detto?), partì una crisi che durò un intero secolo, tra eruzioni vulcaniche, nebbie fitte, inverni lunghi diciotto mesi e la...
Cos'è il centro storico di una città senza un Orologio? Lo si può definire tale? La risposta a questa domanda mi assillava da così tanto tempo che non me ne facevo una ragione. Guardavo le città vicine, un tempo...
La visita alle Arche Scaligere è una tappa fissa nei tour delle migliaia di turisti che ogni giorno affollano il nostro centro storico. Questo capolavoro gotico, testimone del passato glorioso della casata degli Scaligeri, ospita le tombe di tre...
«Forse non tutti sanno che…», potrebbe essere un buon inizio per un articolo che si propone di riportare alla luce un fatto storico sconosciuto anche ai concittadini più appassionati del gioco del pallone. Correva l’anno 1786, era il 16...
Verona, 6 gennaio 1732 di Marco Zanoni TREDICI ANNI conditi da ritardi e complicazioni. Un’attesa così lunga non l’ho mai provata prima: è stato un lento e continuo logorio. Oggi però è il gran giorno, finalmente ci siamo! Il Teatro verrà...
La Bala De Fracastoro. di Marco Zanoni AMMETTO DI ESSERE UN PO’ STANCO. È dal ‘500 che me ne sto qui ad osservarvi mentre passeggiate con il naso all’insù in una delle piazze più belle del mondo. Ho le gambe anchilosate,...
La chiesa di San Tomaso, gremita di persone, attendeva impaziente che un giovanissimo Mozart dimostrasse di avere quel talento di cui si parlava tanto. Era il 7 gennaio 1771 e in quel giorno Verona fu testimone (inconsapevole) di una...
Dal 24 al 31 gennaio, davanti al Liston in Piazza Bra, è stato esposto un carro ferroviario restaurato dall'Associazione “I figli della Shoah” che all'epoca fu utilizzato per trasportare i deportati versi i campi di concentramento del Nord Europa....
Da fuori si sente bussare. Colpi secchi, forti. Il dorso dei fucili picchia sulla porta di legno. “Aprite”, ordina una voce dall’esterno. Italo, Remo, Giulio e il papà Begnamino si nascondono dietro il muro che separa l’ingresso del ristorante dalla...

La Redazione

Alessandro Bonfante
22 ARTICOLI0 Commenti
Camilla Faccini
34 ARTICOLI0 Commenti
Giorgia Preti
52 ARTICOLI0 Commenti
Marco Menini
323 ARTICOLI0 Commenti
Matteo Scolari
202 ARTICOLI0 Commenti
Miryam Scandola
215 ARTICOLI0 Commenti

Collaboratori

Alessandra Scolari
72 ARTICOLI0 Commenti
Andrea Nale
13 ARTICOLI0 Commenti
Carlo Battistella
16 ARTICOLI0 Commenti
Chiara Boni
64 ARTICOLI0 Commenti
Claudia Buccola
23 ARTICOLI0 Commenti
Daniela Cavallo
29 ARTICOLI0 Commenti
Emanuele Pezzo
31 ARTICOLI0 Commenti
Emiliano Galati
3 ARTICOLI0 Commenti
Erika Prandi
43 ARTICOLI0 Commenti
Federica Lavarini
34 ARTICOLI0 Commenti
Francesca Mauli
43 ARTICOLI0 Commenti
Giorgia Castagna
36 ARTICOLI0 Commenti
Giovanna Tondini
36 ARTICOLI0 Commenti
Giulia Zampieri
32 ARTICOLI0 Commenti
Ingrid Sommacampagna
59 ARTICOLI0 Commenti
Marco Zanoni
15 ARTICOLI0 Commenti
Marta Bicego
56 ARTICOLI0 Commenti
Massimiliano Venturini
45 ARTICOLI0 Commenti
Matteo Bellamoli
62 ARTICOLI0 Commenti
Michela Canteri
21 ARTICOLI0 Commenti
Nicole Scevaroli
42 ARTICOLI0 Commenti
Paola Spolon
0 ARTICOLI0 Commenti
Sara Avesani
40 ARTICOLI0 Commenti
Tommaso Stanizzi
4 ARTICOLI0 Commenti
Valentina Bazzani
23 ARTICOLI0 Commenti