La nuova Residenza Bartolomeo della Scala di Erbezzo mette a disposizione un centro servizi per disabili e un alloggio per persone con disabilità. Presenti all’inaugurazione anche il ministro Fontana e il vescovo Zenti

Ci sono voluti 730 giorni lavorativi, e l’impegno di 25 persone al giorno in media, per costruire la struttura che da oggi a Erbezzo potrà ospitare anziani e persone con disabilità. La prima pietra era stata posata nel 2016, nel parco che fino al 2007 era di proprietà dei padri salesiani del paese; oggi in molti hanno partecipato alla giornata inaugurale, compreso il vescovo Zenti, e il ministro per la Famiglia, Lorenzo Fontana. Un sogno che oggi si è realizzato per il sindaco, che assieme agli addetti ai lavori, nel progetto ha investito tempo ed energie.

La struttura ha avuto un costo di 6,185 milioni, dei quali 4 finanziati dal Fondo dei Comuni Confinanti, e 1 milione da Fondazione Cariverona mentre il restante è a carico del gestore. Potrà ospitare 20 persone nel centro servizi anziani, e altre 20 con disabilità.

[pantheon_gallery id=”77173″][/pantheon_gallery]

L’edificio si sviluppa su due piani e naturalmente è completamente privo di barriere architettoniche. Al piano terra ci sono ambulatori, palestre e spazi per la fisioterapia. Al piano di sopra ci sono le stanze. La cooperativa Promozione Lavoro avrà in gestione la residenza per 30 anni.

 

 

Articolo precedenteTedx, il mestiere di fare lo speaker spiegato dalla “coach”
Articolo successivoIn auto con i bambini (e abbiamo detto tutto)