L’Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione, Elisa De Berti, ha annunciato un programma di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria per la strada statale 434 Transpolesana. Oggi nella sede del Genio Civile della città ha esposto ai sindaci dei comuni attraversati dalla Statale, insieme ai tecnici dell’Anas, gli interventi necessari per la “cura” dell’arteria stradale.

Sarà un intervento deciso, veloce e duraturo quello pensato dall’Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione Veneto, Elisa De Berti, per la strada statale Transpolesana. Oggi, nella sede del Genio Civile di Verona, l’Assessore ha convocato i sindaci dei comuni attraversati dalla Statale 434 per illustrare, insieme ai tecnici dell’Anas, il programma delle opere di manutenzione già effettuate e previste per quest’anno.

L’arteria, una delle più trafficate e discusse del Veneto, è stata spesso, ultimamente, al centro dell’attenzione proprio per l’inefficacia dell’attività di manutenzione e riqualificazione, spesso eseguite anche con grandi ritardi. Nello scorso biennio, infatti, sono stati spesi 18 milioni (9 nel 2018) per il rafforzamento della sovrastruttura stradale, l’adeguamento degli impianti tecnologici ai fini della sicurezza e l’installazione delle barriere.

«Rispetto a quelli del passato – dichiara De Berti – questi sono interventi pensati e realizzati per durare nel tempo: non stiamo semplicemente medicando la Transpolesana, la stiamo curando. Sin dal mio insediamento in Regione – conclude l’assessore – ho sollecitato l’Anas a programmare una seria e adeguata azione di risanamento complessivo della principale strada della Bassa, ponendo rimedio a molti, troppi anni di investimenti inadeguati e di scarsa attenzione per questo collegamento infrastrutturale strategico per l’area veronese e rodigina”.