cimice asiatica

Il presidente di Coldiretti Verona, Claudio Valente, parla di una vero e proprio incubo. L’insetto “importato” dall’Asia, qui in Europa, non ha nemici naturali e molte colture sono a rischio. Mercoledì 6 dicembre in Camera di Commercio un convegno nazionale per affrontare il problema

È piccola quanto la cimice comune che noi tutti conosciamo, anche se più scura. Apparentemente è innocua come la cugina europea, in realtà la cimice asiatica sta diventando un vero e proprio incubo per gli agricoltori veneti e italiani anche perché non esiste un nemico in natura che possa contrastarla. Originaria della Cina, Giappone e Taiwan, fu riconosciuta per la prima volta in Italia nel 2012 in provincia di Modena.

Da allora è iniziata una vera e propria emergenza in agricoltura.

Proprio per capire origine e strategie per contrastare l’emergenza Coldiretti Verona ha organizzato un convegno nella sede della Camera di Commercio di Verona che si terrà mercoledì 6 dicembre alle ore 9.30 e che avrà lo scopo di fare una richiesta specifica alla politica regionale.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK