Le casette in legno sono soluzioni moderne, utili e belle da vedere, ma non solo!

In questo articolo parleremo ampiamente di queste casette in legno e della loro utilità, oltre a darti dei suggerimenti su come decorare il tuo giardino con piante e fiori coloratissimi e profumatissimi.

Casette in legno da giardino, i motivi per cui sceglierne una

Ti sei mai chiesto quali benefici offrono le casette in legno da giardino?

Sia che si tratti di casette in legno abitabili, che semplici strutture per riporre i propri attrezzi al riparo dalle intemperie, queste soluzioni sono particolarmente valide per via delle innumerevoli proprietà che caratterizzano il legno e per il fatto che si prestano bene a diverse destinazioni d’uso.

Infatti, le casette in legno sono l’ideale per contenere tagliaerba e rasaerba, rastrelli, scope, zappe, ma anche per gli oggetti inutilizzati in casa (vedi sci, biciclette, vecchi elettrodomestici, giochi etc.); tuttavia, scegliendo una struttura con una superficie di medie dimensioni, è possibile ricavare un’area dove coltivare i propri hobby, le proprie piantine, per il fai da te e per riparare eventuali oggetti rotti.

Inoltre, nel caso in cui tu abbia un’attività o lavori in remote-working, con un pizzico di follia e creatività è possibile trasformare la struttura in un laboratorio creativo o un vero e proprio ufficio, dove lavorare indisturbato dai rumori esterni.

Come decorare una casetta da giardino

Decorare le casette in legno non è molto difficile, ma è bene seguire dei consigli dati da degli esperti per evitare di fare errori e dover svolgere nuovamente tutto il lavoro.

Per decorare le pareti delle casette in legno dovrai munirti di:

  • Pennello a setole larghe, un pennello per le rifiniture ed un rullo liscio,
  • Carta vetrata a grana medio-grossa,
  • Panno in microfibra,
  • Scotch carta e carta o teli per coprire l’erba dalle gocce di colore,
  • Impregnante (meglio se ad acqua),
  • Vernice (meglio se a base di acqua),
  • Finish o smalto (opzionale).

Questa operazione di decorazione richiede molto olio di gomito ed un po’ di esperienza, soprattutto per la stesura del colore, ma può essere svolta da chiunque (meglio se nella bella stagione, così l’impregnante, la vernice e lo smalto si asciugano più rapidamente).

La prima fase iniziale di questo lavoro consiste nella rimozione, tramite carta vetrata, del vecchio strato di vernice (per velocizzare il lavoro potresti aiutarti con una levigatrice).

Successivamente, procedi con la rimozione della polvere o di piccoli trucioli di legno e vernice con uno straccio o un panno in microfibra asciutto.

Una volta fatto ciò, dovrai stendere i teli sotto la casetta ed attaccarli alle pareti inferiori con dello scotch carta e procedi con la stesura dell’impregnante tramite un pennello a setole larghe (fai attenzione a seguire la naturale venatura del legno – in genere, procedi in orizzontale –).

Attendi 24h ore che l’impregnante si asciughi, prima di procedere con la fase successiva. Al termine dell’asciugatura, procedi con la stesura della vernice colorata con un pennello ed il rullo (quest’ultimo ti semplificherà il lavoro, andando a coprire più spazio rispetto a quello coperto da un semplice pennello).

Quindi, attendi altre 24h che la vernice sia asciutta, prima di applicare lo smalto finale per una protezione completa.

Il suggerimento furbo

Tieni presente che le casette in legno sono esposte agli agenti atmosferici 365 giorni l’anno, per questo motivo il legno delle pareti tende ad usurarsi, sbiadirsi e, nel caso peggiore, marcire.
Per evitare di far cadere a pezzi la tua casetta e per verificare la tenuta della vernice, puoi provare il seguente trucco: spruzza un po’ d’acqua su una porzione di parete ed osserva ciò che accade.

Potrebbero verificarsi due eventi:

  • Acqua che cola verso il basso: lo strato di vernice presente nel legno svolge ancora il suo lavoro; perciò, puoi attendere ancora un po’ prima di riverniciare (a meno che tu non voglia, comunque, dare un nuovo look alla casetta);
  • Acqua che viene assorbita dal legno: è il caso di applicare una nuova mano di vernice, poiché la vecchia non tiene più e non è in grado di proteggere il legno.

Puoi provare ad eseguire questo test su tutti i lati della struttura, perché i lati non sono tutti uguali ed alcuni potrebbero essere maggiormente esposti agli agenti atmosferici.

In linea generale, dovrai applicare una mano di vernice alle pareti della struttura ogni 3-5 anni, a seconda dell’ubicazione della casetta e della sua esposizione.

Idee per decorare il giardino

Passiamo ora al giardino, nonostante esso possa già dirsi “decorato” con una casetta in legno installata al suo interno!

Tuttavia, per rendere il proprio giardino ancor più bello, è necessario inserire delle piante, dei vasi, delle luci, un’area relax e delle aiuole con fiori profumatissimi e coloratissimi.

Andando con ordine, analizziamo in dettaglio le varie componenti appena descritte per decorare il proprio giardino in vista della bella stagione.

Piante e fiori

Il miglior modo per decorare un giardino è quello di piantare delle piante e dei fiori.

Per quanto riguarda le piante, dipende da dove ti trovi: se ti trovi in un contesto residenziale ed hai dei vicini accanto a te, difficilmente potrai piantare piante la cui altezza, nel corso del tempo, potrebbe diventare un problema (in caso, chiedi un consenso prima di piantare un albero che potrebbe diventare molto alto, perché in futuro ci saranno foglie che cadranno nel terreno del vicino, oppure la chioma potrebbe fare ombra al vicino e ciò potrebbe dargli fastidio).

Invece, per i fiori, puoi pensare di realizzare delle composizioni da inserire nel poggiolo della finestra o in una ringhiera, appendere un vaso, oppure realizzare un’aiuola con fiori “perenni” (ossia, che vivono per tutto l’anno) o “di stagione”.

Se ti piace coltivare gli ortaggi, potresti pensare di realizzare un piccolo orticello o, semplicemente, coltivare delle erbe aromatiche.

L’area relax

Per accogliere al meglio i tuoi ospiti e per le serate d’estate, puoi pensare di realizzare un’area relax nel tuo giardino, con tanto di poltrone in vimini, tavolino e punti luce.

Puoi acquistare un set completo con tavolo e sedie o poltrone in vimini, da posizionare sotto ad un gazebo o una pompeiana, al quale potrai dare carattere ed illuminare grazie a dei punti luce con ricarica wireless (senza filo).

Alternativamente, se ti piace guardare la TV, puoi prendere spunto dalle mille idee dei programmi di Home & Garden TV sul canale 56; un esempio che realizzano molto spesso è quello di installare un piccolo portico accanto alla porta d’entrata (che potrà essere la porta della residenza principale, una porta secondaria o, se sufficientemente grande, la porta d’ingresso della casetta in legno), con una poltrona sospesa in legno.

Puoi pensare di decorare questa seduta con dei cuscini colorati o delle coperte.

banner-gif
Articolo precedenteLe ricette di maggio 2022
Articolo successivoDreamers, dove i sogni diventano concreti