Per coloro che si trovano in condizioni di grave povertà e di emarginazione sociale, accedere alle cure dentarie non è semplice. Questo Medici per la Pace lo sa bene, lavorando nell’ambito dell’odontoiatria sociale da cinque anni, sia in Italia che all’estero. Da gennaio 2018, grazie al sostegno del Gruppo Banco BPM, è attivo a Verona il progetto “Il Diritto al Sorriso – Povertà”, che ha l’obiettivo di contrastare la povertà sanitaria offrendo visite e cure odontoiatriche gratuite a chi non potrebbe altrimenti permettersele. A otto mesi dall’inizio del progetto, Medici per la Pace e i suoi dentisti volontari hanno offerto visite e cure odontoiatriche presso gli studi degli specialisti volontari, con 63 visite odontoiatriche di natura conservativa e cinque protesi. Durante le visite, i dentisti dedicano del tempo anche a momenti di educazione all’igiene orale, per prevenire il ripresentarsi di patologie odontoiatriche.

L’importanza di questo progetto è evidente dall’analisi dai dati: nel corso del 2015, secondo le stime più recenti elaborate dal CENSIS, il 18% della popolazione residente in Italia (circa 11 milioni di persone) non ha potuto sostenere le spese per la propria salute a causa delle difficoltà economiche, e dall’altro lato 13 milioni di italiani hanno difficoltà economiche proprio a causa delle spese sanitarie, tanto da arrivare ad indebitarsi per poter accedere ai servizi sanitari. La spesa sanitaria privata, inoltre, pesa proporzionalmente di più proprio su chi ha meno.

Le persone che si rivolgono a Medici per la Pace sono riferite dai Centri Sociali Territoriali del Comune di Verona, e hanno spesso urgente necessità di cure, anche per prevenire l’insorgere di altre patologie, come problemi digestivi o di malnutrizione, derivanti da problemi dentari non risolti. Le attività del progetto garantiscono un notevole miglioramento, già nel breve termine, della qualità della vita dei beneficiari, come racconta un beneficiario dopo un intervento odontoiatrico: “Salve, sono di nuovo felice!!! Grazie a Medici per la Pace di esistere. Oggi il dottore ha fatto una cosa meravigliosa con i miei denti, che erano tutti distrutti.”

Il ruolo dei volontari in questo progetto è centrale, come sottolinea il Presidente di Medici per la Pace, Dott. Fabrizio Abrescia: “Il lavoro dei dentisti volontari è indispensabile per la riuscita del progetto. Collaboriamo con diversi professionisti che da anni prestano le loro competenze a favore della comunità, e siamo sempre alla ricerca di nuovi volontari per fare fronte al sempre crescente numero di persone che si rivolgono a noi necessitando di cure dentarie”.