Domenica 16 ottobre alle ore 12:30, in occasione del Mese Missionario, si terrà presso il Teatro della Parrocchia di Poiano (via A. P. Caliari, 26) un pranzo di beneficenza a favore della missione dei Padri Canossiani a Piabetà, nei pressi di Rio de Janeiro, in Brasile.

La missione dei Padri Canossiani, presenti da 20 anni su un territorio martoriato da violenza e abbandono, gestisce l’unica parrocchia della città, che conta oltre 50.000 abitanti. Piabetà fa parte della cosiddetta “Baixada fluminense”, una grande distesa che circonda Rio in cui si riversano popolazioni che provengono da tutti gli stati del Brasile, in particolare dal povero nord-est, in cerca di speranza, di un lavoro o di una vita dignitosa. Quello che trovano, invece, è tanta miseria economica, fisica e morale; le malattie, spesso frutto del disagio e della povertà, sono frequenti e l’assistenza sanitaria, salvo pochissime eccezioni, è a pagamento. La famiglia è per lo più disgregata e sono molti i bambini che si trovano a dover crescere praticamente soli, sulla strada.

La missione dei Padri Canossiani si pone come punto di riferimento per bambini e ragazzi, grazie alla presenza di un oratorio nel quale, assieme al gioco, vengono proposte attività sportive e musicali, ma anche per le famiglie, attraverso piano di sostegno a distanza con l’associazione canossiana “Mano Amica”, la distribuzione di ceste basiche, il cui contenuto soddisfa il fabbisogno minimo mensile del nucleo familiare, una scuola elementare, e molte altre attività per la cura, fisica e spirituale, delle persone.

Durante il pranzo, sarà offerta una testimonianza sulla missione, attraverso racconti, foto e video. I fondi, raccolti attraverso il pranzo, il mercatino missionario e la lotteria, verranno interamente devoluti a un progetto della missione, che verrà presentato con l’occasione. Sarà inoltre attivo un servizio di animazione per bambini.

È necessaria la prenotazione. Per informazioni: 045.550843 o scrivere a <mail=’mailto:missionepiabeta@gmail.com’><underline>missionepiabeta@gmail.com</underline></mail>

Francesca Mauli

banner-gif
Articolo precedenteFevoss ricerca quattro volontari per impegno nel Servizio Civile
Articolo successivoLetteratura e libri in città nel weekend "LibrarVerona"