GREZZANA – Si attende l’edizione col botto, specie perchè, stando alle profezie Maia, potrebbe essere l’ultima di una lunga serie.

Scherzi a parte, Grezzana prepara il Carnevale 2012, in programma come di consueto domenica 19 febbraio, a partire dalle 14:30.
La Pro Loco, grazie allo sforzo condiviso di tutto il gruppo, ha allestito una sfilata con i fiocchi, che terrà accesa una tradizione, quella del carnevale, che anche dalla copertina del volantino che circola in questi giorni per il paese (vedi allegato) testimonia una continuità tra passato e presente. Una continuità che non può essere fermata.

Certo, ci sono stati anni più o meno buoni, ma sulla carta il Carnevale grezzanese 2012 ha davvero tanta carne al fuoco. Non fosse, appunto, solo per la sfilata di carri e maschere. Saranno ben 20 i gruppi in "marcia". Tra i grandi classici evergreen (Banda Cittadina e Majorette) non manca la sorpresa del Papà del Gnoco. Fra i carri in sfilata, spicca il doppio Pirati dei Caraibi, uno allestito da Mozzecane, l’altro da Soave, a testimoniare anche un’apertura a tutta la provincia.

Tra i nostrani la Piccola Fraternità, Gli egiziani (Grezzana), il carro di Cerro Veronese, I Puffi (Grezzana) e il Mouline Rouge (Lugo). Non passa inosservato l’ultimo carro in fila, il Fenomeno Hellas (Pozzomoreto).

<underline>La lista di tutti i carri nell’allegato all’articolo</underline>.

Immancabile alla sera lo spettacolo dei Meo De La Coà al cinema Valpantena.

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteEnergie rinnovabili in rete se ne parla giovedì a Cerro
Articolo successivoCarnevale di Grezzana successo anche senza sole