Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, l’assessore all’Ambiente Fabio Venturi ha illustrato i quattro impianti per la produzione di energia rinnovabile e pulita realizzati a Castelnuovo del Garda.

Gli impianti, unici in Italia, verranno inaugurati martedì 13 dicembre durante la cerimonia di apertura di “Energy Day-Energia pulita per una comunità solare”. Le aziende che hanno collaborato alla loro realizzazione riveleranno i dettagli dei progetti e organizzeranno visite guidate ai macchinari.

Gli impianti energetici sono quattro:
due impianti fotovoltaici già operativi;
una centrale a biomassa, anch’essa già operativa, che utilizza il cippato prodotto da una segheria locale, un materiale quindi a chilometri zero e che fornirà energia per il polo scolastico, il centro sociale e il parco sportivo di Cavalcaselle;
un cogeneratore a celle combustibili, che produce energia termica ed elettrica utilizzando idrogeno derivato dal trattamento del metano. Questo impianto è stato installato – per la prima volta in Italia – all’interno di un polo scolastico.
La centrale a biomassa e il cogeneratore a celle hanno avuto il contributo della Regione del Veneto.

In occasione dell’Energy Day, sarà presentata anche la Certificazione Ambientale EMAS, un riconoscimento europeo ad adesione volontaria, che impone alle amministrazione comunali di effettuare un’analisi ambientale del proprio territorio, al fine di elaborare politiche di costante miglioramento ambientale.

Assessore Venturi: “Presentiamo oggi con grande piacere il punto d’arrivo di un’importante iniziativa del Comune di Castelnuovo del Garda nel settore delle energie rinnovabili. Martedì prossimo saranno inaugurati i quattro impianti di produzione di energia pulita, realizzati nel territorio comunale in sinergia con le aziende del veronese. La Provincia di Verona è orgogliosa di questi ottimi risultati e supporta con impegno costante il Patto dei Sindaci, progetto che impegna i 55 Comuni veronesi aderenti a ridurre del 20% le emissioni di CO2 e ad aumentare di un altro 20% la produzione di energie rinnovabili entro il 2020. Con questi nuovi impianti energetici, Castelnuovo del Garda dimostra di essersi avvicinato ben prima del 2020 agli obiettivi prestabiliti. I risultati si prospettano notevolissimi in termini di portata ambientale e andranno sicuramente a beneficio di tutto il territorio comunale, dei cittadini e delle imprese”.

Sindaco Bernardi: “Castelnuovo del Garda è uno dei primi Comuni veronesi ad aver aderito al Patto dei Sindaci, impegno che abbiamo preso nei confronti della Provincia di Verona e della Comunità Europea, al fine di realizzare opere di tutela del territorio. L’obiettivo è quello di abbandonare la rotta di aumento dei consumi energetici per dirigerci verso una crescita sostenibile, caratterizzata da un maggior risparmio energetico e dall’utilizzo di fonti rinnovabili. I due impianti fotovoltaici che abbiamo realizzato sono in grado di produrre una quantità di energia che viene venduta sul mercato e che renderà alle casse comunali un valore stimato attorno ai 200 mila euro l’anno per i prossimi 20 anni, risorse che saranno destinate al miglioramento dei servizi dedicati a cittadini e imprese. In quest’ottica di investimento a favore del nostro ambiente, abbiamo già avviato la progettazione di ulteriori impianti energetici, in collaborazione con le aziende locali”.

banner-gif
Articolo precedenteFilobus a Verona il governo passa 86milioni
Articolo successivoDopo la pioggia di ieri ancora troppo caldo per la neve