Home Territorio Estreme Conseguenze, dalle inchieste alla busta con un proiettile alla redazione

Estreme Conseguenze, dalle inchieste alla busta con un proiettile alla redazione

0
Estreme Conseguenze, dalle inchieste alla busta con un proiettile alla redazione

Da settembre 2018 realizza inchieste lungo tutta la penisola e anche in Veneto, dove hanno indagato sulla questione dell’inquinamento da Pfas. Abbiamo incontrato il direttore di Estreme Conseguenze William Beccaro, che nelle scorse settimane si è visto recapitare una busta con all’interno un proiettile

Sulla busta bianca nessun riferimento, all’interno solo un proiettile. E’ questo l’avvertimento anonimo indirizzato alla redazione di Estreme Conseguenze, testata giornalistica con sede a Verona, in via Fermi, che nelle scorse settimane si è vista recapitare un messaggio chiaro. Anche se chiaro non è, considerando la mancanza di riferimenti ad inchieste specifiche o a persone. A darne la notizia è stato il direttore, William Beccaro, che oggi abbiamo incontrato.

Il progetto era partito a settembre dello scorso anno e nei mesi ha realizzato diverse inchieste con la sua redazione, composta da quattro giornalisti. Dalle fake news alla lobby delle armi, dal caso dell’Ilva di Taranto al Pfas in Veneto.