VERONA – Sabato 23 e domenica 24 il FAI (Fondo Ambiente Italiano) offre l’opportunità di conoscere la zona del Parco dell’Adige Sud. Partendo dalla Fattoria Didattica del Giarol Grande e passeggiando lungo il fiume per un paio di chilometri, si raggiungerà l’entrata di Bosco Buri. Qui, guidati da esperti naturalisti, si procederà alla visita di questo rigoglioso parco comunale, per poi attraversa il fiume con i gommoni di Adige Rafting e raggiungere il lazzaretto.

Immersi nell’ambiente naturalistico e storico incomparabile di questo sito monumentale, sarà possibile partecipare ad alcune iniziative culturali e fruire dell’area ristoro. Quest’ano sarà organizzato anche uno spazio dedicato ai più piccoli con giochi e attività ricreative.

Il ritorno prevede di nuovo l’attraversamento dell’Adige con i gommoni, per poi proseguire sul sentiero che costeggia il fiume fino alla confluenza del Progno Pantena e della Fossa Morandina con arrivo alla Fattoria Didattica.

Per partecipare potete prenotarvi al FAI al numero di telefono 045.597981 entro giovedì 21 marzo 2013. La segreteria del FAI è aperta dal lunedì al giovedì dalle ore 10:00 alle ore 21:00. Lunedì 18, martedì 19 e mercoledì 20 sarà aperta dalle ore 10-12 alle ore 15-18. Potete inviare anche richiesta via mail a delegazionefai.verona@fondoambiente.it. Infine, potrete iscrivervi anche il 23 o 24 marzo presentandovi al punto FAI della Fattoria Didattica del Giarol Grande dalle 9:00 alle 15:00 fino a esaurimento posti.

«Il Parco dell’Adige Sud è un’area naturale tanto ricco di storia e di cultura» ha detto la Capo Delegazione FAI di Verona Annamaria Conforti Calcagni. «La XXI Giornata FAI di primavera entro la vasta ansa dell’Adige che comprende il Lazzaretto, speriamo anche di lanciare un messaggio. Quando il Comune di Verona renderà operativo il Protocollo d’Intesa già stipulato con il FAI nazionale per la valorizzazione dell’intera ansa dell’Adige?».

Per approfondire anche il <link=’http://www.youtube.com/watch?v=24NRDJdvhCk’ class=’_blank’>video che PantheonTV aveva realizzato qualche mese fa</link> proprio sul progetto del Parco dell’Adige e della ristrutturazione del Lazzaretto.

In allegato anche la locandina completa delle due giornate.

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteFrancesco a Santa Maria Maggiore il Papa che baciò i bambini malati
Articolo successivoIl Film Festival entra nel Carcere di Montorio