fidas verona caldiero
Vortice, la foto del primo classificato Maurizio Bocchi

L’acqua è vita, il sangue pure. L’ha ricordato la sezione Fidas Verona Terme di Giunone – Caldiero premiando i vincitori del quinto concorso fotografico lanciato dall’associazione di donatori. Le premiazioni si sono tenute nel pomeriggio di sabato 26 febbraio, in occasione della Fiera di San Mattia apostolo, all’interno dell’auditorium della scuola primaria “Carlo Ederle”, alla presenza del sindaco di Caldiero Marcello Lovato e del direttivo sezionale, e sono state trasmesse in diretta sulla pagina Facebook “Caldiero eventi”.  

Si è classificato primo Maurizio Bocchi, con la fotografia “Vortice”; per lui, un abbonamento stagionale alle Terme di Giunone. È arrivato secondo Luciano Bonazzi con “Splash”, che gli è valsa 10 ingressi gratuiti alle Terme di Giunone; terzo classificato, con “Cambiamenti”, Leonardo Rizzotto, che ha ricevuto il premio della sezione Fidas Verona, una bottiglia di vino rosé con il logo della sezione disegnato a mano da Andrea Maschi della Serigrafia Maschi. 

Il concorso, volto a promuovere il dono di sangue e plasma attraverso immagini artistiche ed evocative, aveva come tema l’acqua, elemento caro a Caldiero, paese termale. La giuria ha vagliato le foto arrivate entro i termini, che saranno pubblicate sui canali social dell’associazione. Fra queste, quattro erano di concorrenti fuori provincia, precisamente di Belluno, Brescia e Padova.  

«Ci auguriamo che iniziative come il nostro contest fotografico contribuiscano a diffondere la cultura del dono anche fra chi è “lontano” dal mondo della donazione: in questi due anni di pandemia abbiamo imparato quanto la salute collettiva passi dai nostri gesti. Quello del dono, gratuito e anonimo, aiuta a salvare delle vite: per questo rivolgiamo a tutti un appello a tornare a tendere il braccio – o provandoci facendo la visita per l’aspirantato – soprattutto in questo periodo di grave carenza di sacche», sottolinea Roberto Tebaldi, presidente della sezione, che raduna circa 150 donatori.  

Per prenotare la donazione basta chiamare il numero verde gratuito 800.310.611 (da fisso), lo 0442.622867 (da cellulare), il 339.3607451 (telefonate/sms) o inviare una mail a prenota.trasfusionale@aulss9.veneto.it. Può donare chi gode di buona salute, pesa almeno 50 kg e ha un’età compresa fra i 18 e i 65 anni. Informazioni dettagliate sul sito: www.fidasverona.it.  

banner-gif
Articolo precedenteSport e socialità, a Lugagnano si comincia dalla scuola media
Articolo successivoCss apre le porte di Piscine San Marco 121 a Verona