Il Car Sharing del Comune di Verona è entrato nel vivo. Si chiamerà GirAci e sarà attivo dal 24 aprile, inizialmente con un parco di 25 Volkswagen UP! a benzina e in un secondo momento anche con 10 eUP! ovvero la versione 100% elettrica che prenderanno servizio quando saranno completate le colonnine di ricarica nelle zone definite dal Comune di Verona (Stazione FFSS, Parcheggio Cittadella, Parcheggio Centro, Piazzale Stefani).

Sabato 27 dalle ore 10:00 alle ore 21:00 e domenica 29 dalle ore 10:00 alle ore 18:00 i cittadini potranno conoscere tutti i dettagli del servizio proprio nello spazio esclusivo allestito in Gran Guardia.

A svelare il servizio, realizzato da ACI Global, società dell’Automobile Club d’Italia, in collaborazione con AC Verona e il Comune di Verona, un parterre di classe: il Sindaco Flavio Tosi, l’assessore alle Attività economiche, Turismo, Mobilità, Viabilità e relative infrastrutture Enrico Corsi, l’Amministratore Delegato di ACI Global Ing. Ludovico Maggiore, il Presidente di ACI Global Ing. Marco Franzoni, il Presidente dell’AC Verona Adriano Baso e il Direttore dell’AC Verona Riccardo Cuomo.

Nel loggiato della Gran Guardia, allestito per l’occasione, sarà attivo fino a domenica sera un Help Desk con personale in grado di fornire ogni informazione: dall’iscrizione al portale online all’utilizzo della App che gestirà la prenotazione delle vetture, fino ai sistemi di utilizzo vero e proprio delle auto. Saranno presenti anche le auto protagoniste di questo servizio innovativo, le VW UP! ed eUP! che visitatori e gli interessati, previa registrazione, potranno provare direttamente in un test drive in Piazza Bra, che consentirà di prendere confidenza con il servizio e con le sue modalità di accesso.

Per accedere al servizio occorrerà registrarsi su www.giraci.com compilando l’apposito form. Da questo momento, gli utenti potranno accedere all’utilizzo delle vetture, sia tramite smartphone sia tramite una card che sarà inviata direttamente a casa.

Nel primo caso andrà scaricata sulle proprie device mobili la App GirAci (disponibile sia per Android che iOS) che consentirà di monitorare in ogni momento le auto disponibili, la distanza delle auto rispetto alla propria posizione, il quantitativo di carburante a bordo. Una volta selezionata l’auto da utilizzare sarà aperto il contratto di noleggio. Il servizio funzionerà senza costi di abbonamento. Le tariffe non supereranno 0,39€ al minuto, incluso carburante, scendendo a 0,05€ al minuto quando l’auto sarà parcheggiata. Solo se un noleggio supera i 50 km di percorrenza, si pagherà 0,10€ per ogni km in eccesso.

Si avrà accesso illimitato alla ZTL e sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu ed in quelli destinati a residenti, dimoranti e ad attività alberghiere e extra alberghiere. Il Car Sharing sarà attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.
Una volta terminato l’utilizzo la vettura potrà essere lasciata in un qualsiasi luogo della zona cittadina entro la quale si potrà usufruire del servizio e il sistema la individuerà nuovamente come vettura disponibile. I pagamenti avverranno automaticamente tramite addebito su carta di credito. Al momento dell’adesione saranno scalati 39€ che andranno poi consumati di volta in volta con l’utilizzo delle auto.

Ma i vantaggi non finiscono qui. Con un piccolo contributo annuo si avrà accesso alla “interoperabilità”, potendo utilizzare i servizi di Car Sharing in tutte le città comprese nel circuito IoGuido. La card che sarà spedita a casa, infatti, da un lato sarà marchiata GirAci, dall’altro IoGuido, consentendo un servizio quanto più possibile diffuso.

Interessante anche la promo di lancio, grazie alla quale tutti coloro i quali si iscriveranno entro il 23 aprile avranno accesso ad una speciale promozione: la prima “ricarica” di 39 Euro darà diritto a 49 Euro di servizi (10 Euro di Car Sharing in regalo).
L’iniziativa di ACI Global nel Car Sharing partirà proprio a Verona, ma non si fermerà alla città scaligera. Lo staff infatti ha già assicurato che l’obiettivo è quello di estendere il servizio sul territorio nazionale.
La decisione di focalizzare l’utilizzo tramite le nuove tecnologie digitali dimostra inoltre un’attenzione particolare di ACI Global verso una concezione innovativa di assistenza, rivolta a chi sceglie nuove forme di mobilità, più economiche, funzionali e, soprattutto, rispettose dell’ambiente.

banner-gif
Articolo precedenteRicerca sul porto e sui cinema di San Giovanni
Articolo successivoL'artista Mapei anche a Verona per il suo tour europeo