“Porte aperte alla ricerca medica” è la serata organizzata dall’Associazione “Oscar… per tutti” il 26 novembre, per promuovere la raccolta fondi da destinare alla ricerca in campo ontologico.

L’Associazione “Oscar… per tutti Onlus” organizza “Porte aperte alla ricerca medica”: la serata si terrà giovedì 26 novembre alle 20.30 presso la Sala Riello del Teatro Salieri di Legnago. Lo scopo della serata è quello di promuovere ed organizzare raccolte fondi da destinare alla ricerca in campo oncologico, attraverso iniziative e manifestazioni, con l’opera personale e volontaria dei soci.

Sono tre i ricercatori, che dal 2007 ad oggi, hanno ricevuto le borse di studio: Chiara Gabbiani, Andrea Pelosi e infine Fabio Bagante, che sarà presente quest’anno per riportare al pubblico la propria testimonianza ed esperienza. Con giovedì 26 novembre, lʼAssociazione raggiungerà il quarto traguardo, dando una nuova borsa di studio di 20.000 euro allʼUniversità degli Studi di Verona, dipartimento chirurgia Istituto Ospedaliero Borgo Roma, con una cerimonia di consegna che vedrà la presenza di importanti professionisti impegnati nella prevenzione, diagnosi e cura dei tumori.

Introdurrà i lavori il Dr. Silvano Pedron (Lions Re Teodorico) che, con il Dr. Maurizio Bonciarelli (Lions Legnago), illustrerà il “Progetto Martina – parliamo con i giovani dei tumori”, service Lions International. Seguirà lʼintervento del prof. Alfredo Guglielmi, direttore di Chirurgia Generale A del Policlinico Borgo Roma, che coordinerà gli interventi del Dr. Andrea Bonetti, direttore UOC di Oncologia medica dellʼOspedale di Legnago e del prof. Aldo Scarpa, direttore di ARC-NET e professore dellʼistituto Anatomia Patologica Università di Verona.

Molto attesa infine, sarà la relazione del Dr. Fabio Bagante che, grazie al contributo dellʼAssociazione, ha potuto approfondire gli studi annuali presso un prestigioso Centro di ricerca a Baltimora (USA). Oggi i tassi di guarigione per alcuni tumori sono aumentati clamorosamente grazie all’intensificarsi della ricerca medica e del lavoro in rete con primari istituti specifici con cui lʼAssociazione collabora, devolvendo i fondi ricevuti.

Obiettivo principale è il finanziamento di validi progetti di ricerca tramite borse di studio per la specializzazione professionale di ricercatori medici. A tal fine, lʼAssociazione “Oscar… per tutti Onlus” collabora anche con associazioni già esistenti, come lʼAIRC- Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, ente attivo nel promuovere la ricerca fin dal 1965 e che vanta ben 2.000.000 di soci in tutta Italia e che annualmente eroga circa 150 borse di studio annuali e biennali/ triennali.

banner-gif
Articolo precedente“Pace Sovrana”, la presentazione alla Civica
Articolo successivo“Vestiti con il cuore” il vintage market di ABEO