Valentina Bìssoli, modella di origine veronese, con la sua bellezza mediterranea ha conquistato numerose passerelle internazionali. Da molti accostata a Monica Bellucci, nel 2019 è stata testimonial della campagna “Sexy Innovation” di Yamamay e ha partecipato come guest ai Grammy Awards a Los Angeles, sfilando insieme alle star più importanti della musica internazionale come Katy Perry, Dua Lipa, Rita Ora e Bebe Rexha.

La collaborazione con Lamborghini Aventador.

L’ultimo progetto, proprio in periodo Covid, è stata una collaborazione con la Lamborghini Aventador: a girare il cortometraggio Stefano Guindani, fotografo professionista specializzato in reportages, celebrities e moda internazionale. Racconta Valentina: «Interpretavo una donna sogno a fianco di quest’automobile, una scena molto divertente tra sogno e realtà, in un connubio tra me e la Lamborghini».

Anche il settore della moda ha risentito delle conseguenze dell’emergenza sanitaria in atto. «Nel mio lavoro – spiega la modella – sono sempre all’interno di un team di numerose persone, tra i truccatori, gli hairstylist, i fotografi, i tecnici delle luci. In questa situazione anche i casting sono stati ridotti quando non completamente eliminati, così come i viaggi e gli spostamenti».

Tra gli altri progetti quello in occasione della Milano Fashion Week: «In accordo con la Camera Nazionale della Moda Italiana, ho partecipato ad un webinar con alcuni avvocati». A tema la mancata tutela dei modelli in questo periodo di Covid: «Tanti di loro, a fronte di questo periodo di crisi, hanno dovuto trovare altri lavori. Io, oltre alla professione di modella, mi occupo anche di un blog e ho la possibilità di avere un’alternativa. Al contrario ci sono colleghi che ormai non stanno lavorando da mesi».

La modella veronese fa dunque un bilancio sul mondo della moda e sulla professione che ha scelto: «Dall’esterno quest’ambiente può sembrare finto, tutto lustrini e paillette e poca sostanza. Chi lo vive dall’interno sa che è un lavoro vero e proprio, dove si fanno tanti sacrifici e dove bisogna essere sempre fisicamente in forma. A questo proposito – precisa Valentina – ci tenevo a ringraziare, visto che è anche lei di Verona, colei che si occupa del mio corpo attraverso dei trattamenti e della mia forma fisica, Lucia Cherubini».

«C’è tutto un lavoro di preparazione, tra trattamenti e sport: è una professione che richiede disciplina, costanza e determinazione. Inoltre, bisogna combattere contro una competizione quotidiana e piacere alla persona che si ha di fronte: è un insieme di fattori a caratterizzare il successo di una modella, tra cui anche circostanze, fortuna e destino».

Valentina tiene anche a lanciare un messaggio ai lettori: «Le modelle sono persone come tutte le altre, con un mondo e un universo da scoprire. Non soffermatevi solo su ciò che si vede, ma andate oltre e valutatele con uno sguardo più ampio: oltre lo stereotipo del bel fisico e della perfezione estetica, date spazio alla personalità, al carisma, al carattere e a tutto quello che costituisce la bellezza di una donna e la sua femminilità».