La strada è stata inaugurata stamattina dalla seconda Circoscrizione e dai referenti di Fiab, comitato Asma, Team Benetti e Legambiente che, insieme alla squadra dilettantistica di Mountain Bike, avevano raccolto oltre 400 testimonianze di interesse.

«È ufficialmente una strada vicinale a uso pubblico della Sabbionara – dichiara la presidente della Seconda Circoscrizione Elisa Dalle Pezze -. È un tratto che collega Quinzano e Parona che nel marzo 2018 era stato chiuso da una sbarra, quindi interdetto al passo, e che adesso ritorna della collettività. È stato un lavoro lungo che ha impegnato la Circoscrizione in tre anni. È del febbraio 2021 la delibera della giunta comunale che riconosce il pubblico traffico, poi abbiamo avuto una serie di comunicazioni con i proprietari ed è da solo una settimana circa che la strada è stata riaperta. È rivolto ai tanti cittadini e cittadine della zona che qui effettivamente passavano e il tema era riuscire a dichiarare che questo passaggio era più che ventennale. Abbiamo anche prodotto la documentazione catastale a dimostrazione che questa strada è tracciata dal catasto napoleonico e austriaco, poi è passata nel catasto italiano. È un percorso preferenziale rispetto a via Preare che è una strada trafficata senza marciapiedi e piste ciclopedonali, quindi questo diventa un percorso sicuro, ma è anche un anello per chi ama le passeggiate in collina». Soddisfazione è stata espressa anche dai consiglieri Silvano Pighi, Massimiliano Barbagallo e Francesco Premi, oltre che dai referenti delle associazioni coinvolte. Corrado Marastoni della Fiab Verona ha auspicato «un maggior collegamento tra la città e Parona, avamposto della Valpolicella». Probabilmente non mancheranno in futuro iniziative per coinvolgere la popolazione come camminate o biciclettate, tempo permettendo.

3Fotogallery

2L’inaugurazione il 27 aprile

1La strada in località Sabbionara