Presentata stamattina la terza edizione della Kidsuniversity Verona, in programma dal 14 al 24 settembre. Imparare giocando e divertendosi, questo il ritornello che accompagna il format ludico didattico promosso dall’università di Verona in collaborazione con Pleiadi Science Farmer.

 

“Dimmi e io dimentico: mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io imparo” hanno affidato a Benjamin Franklin l’incipit ideale della Kidsuniversity targata 2017. Terza edizione per il format ludico didattico dell’università di Verona che dal 14 al 24 settembre farà dell’imparare giocando un dolce imperativo. Quest’anno scorrendo l’indice si scoprono le novità. Prima su tutte il Familylab che vedrà mamme e papà accompagnare i piccoli tra i corridoi dell’ateneo e negli spazi dove si tengono i tantissimi laboratori. E visto che una mente vivace ha bisogno di un corpo in salute, arriva la Kidsport, un percorso diviso tra sfide motorie e quiz di cultura.

Dal consolidato Kidspace che quest’anno si troverà al Cortile Mercato Vecchio partirà persino una caccia al tesoro social per le vie della città, gli indizi saranno disseminati su instagram, a genitori e figli il compito di scovarli. Tantissimi anche gli incontri che partiranno giovedì con il taglio del nastro della mostra organizzata dell’Associazione Giochi Antichi “Per gioco, l’arte di divertirsi” con l’illustratrice Viola Niccolai che coinvolgerà i ragazzi nel mondo dell’arte partendo, neanche a dirlo, dal gioco.

Si sa, la vera scoperta nasce quando si dimenticano i confini. La Kidsuniversity quest’anno arriverà fino a Sprea con attività nel Giardino Officinale e con alcuni laboratori anche a Vicenza. Insomma un calendario fitto tutto dedicato ai bambini di 8 e 13 anni per un motivo preciso, quello di stuzzicare l’interesse con un ventaglio di proposte, gettando i semi, chissà, per una futura vocazione.

GUARDA IL VIDEO DI TV7 VERONA NETWORK