È cominciato oggi il carosello natalizio tra mercatini e casette. Oltre al centro storico quest’anno anche San Zeno e lungadige San Giorgio saranno coinvolti nel tour festoso. Troneggia intanto sulla terrazza di Castel San Pietro una suggestiva tensostruttura a forma di igloo che ospiterà un pianobar. Le renne giganti che avrebbero dovuto accompagnare il colpo d’occhio nella terrazza panoramica verranno traslocate altrove.

 

Le renne giganti che hanno guardato la città dall’alto solo per una manciata di ore, da Castel San Pietro, saranno spostate a San Zeno, o forse in qualche altro punto di Verona. Quest’anno, infatti, una festosità diffusa lambirà non solo le storiche piazze del centro, ma anche Lungadige San Giorgio, San Zeno , appunto, Castel San Pietro. 80 le casette in legno, prese in prestito dal mercatino natalizio di Norimberga e suddivise tra i tanti punti della città.

In riva all’Adige, a pochi passi da Ponte Pietra si potrà spedire una missiva di dolci richieste a Babbo Natale, infilando l’elenco dei desideri nell’apposita cassetta della posta. Diventerà il palcoscenico della Natività invece Piazza san Zeno che avrà il suo contrappunto proprio nel chiostro della Basilica dove sfileranno presepi di materiale riciclato. Iniziative, leccornie di tutti i tipi e persino un inedito passaporto di Natale, novità di quest’edizione, da vidimare con tanto di premio a fine tour.

Esce tutto dal cilindro del Comitato per Verona, composto da Confcomemmercio e Confesercenti. E per chiudere in lucentezza, da oggi l’albero di Natale firmato Bauli a ridosso di Porta Nuova accompagnerà con le sue luci le nostre sere.

 

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK: