Favorire la conoscenza del patrimonio culturale, storico, artistico, ambientale del nostro territorio. Questo l’obiettivo della sedicesima edizione della “Giornata della Didattica”, un’occasione per i ragazzi che possono conoscere gli itinerari didattico-educativi delle scuole veronesi

Torna il 4 settembre “La Giornata della Didattica”, l’appuntamento con le nuove proposte dedicate alle scuole del Comune di Verona. Tra le novità di questa 16ª edizione ci sono la sede della “Giornata”, ospitata al piano nobile della Gran Guardia, e i moltissimi percorsi didattici che permetteranno a docenti e studenti di conoscere e valorizzare le ricchezze della cultura, della tradizione, della storia, dell’ambiente e del territorio veronese.
“Organizzata all’inizio dell’anno educativo – ha sottolineato l’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco – la Giornata della Didattica è l’occasione per gli addetti ai lavori di confrontarsi sulle proposte educative e per le famiglie di scoprire la ricca offerta di iniziative culturali su cui le scuole veronesi possono contare”.
Negli spazi della Gran Guardia, aperti al pubblico dalle 10, ogni servizio didattico e ogni sede museale cittadina avrà un punto informativo nel quale sarà possibile richiedere dettagli sulle modalità di prenotazione e sui percorsi didattici.
In particolare, l’Assessorato alla Cultura e Turismo sarà presente con lo spazio “DidaMusei. Cultura e scuola si incontrano”, un’occasione di confronto per docenti, genitori, appassionati ed esperti di educazione per favorire l’interazione tra la scuola, i musei e la famiglia. I Musei Civici Veronesi presenteranno i percorsi didattici ed educativi per il prossimo anno scolastico e le nuove proposte che arricchiranno i programmi delle diverse istituzioni.In particolare, l’Assessorato alla Cultura e Turismo sarà presente con lo spazio “DidaMusei. Cultura e scuola si incontrano”, un’occasione di confronto per docenti, genitori, appassionati ed esperti di educazione per favorire l’interazione tra la scuola, i musei e la famiglia. I Musei Civici Veronesi presenteranno i percorsi didattici ed educativi per il prossimo anno scolastico e le nuove proposte che arricchiranno i programmi delle diverse istituzioni.
“L’integrazione tra il sistema museale veronese e le scuole – ha spiegato l’assessore alla Cultura Francesca Briani – è un tema su cui stiamo lavorando molto. I musei, grazie alla loro varietà e all’enorme patrimonio di cui dispongono, sono punti di coordinamento e di incontro della cultura: sviluppare percorsi condivisi con le scuole significa creare anche un nuovo modo di viverli”.
Proprio per approfondire questa tematica, nel pomeriggio, sarà proposto l’incontro di formazione dal titolo “Il museo liquido. La didattica museale tra destrutturazione e nuove modalità”. Il convegno, dedicato a docenti, dirigenti delle scuole e operatori museali, approfondirà le modalità comunicative tra musei e mondo della scuola. I docenti interessati potranno iscriversi inviando una mail alla Segreteria Didattica dei Musei civici: segreteriadidattica@comune.verona.it.
In più, durante la manifestazione sarà distribuita la pubblicazione “I ragazzi alla scoperta di Verona”, realizzata dall’Assessorato all’Istruzione.
“Questa pubblicazione – ha chiarito Bertacco – raccoglie circa 200 percorsi didattico-educativi e con i suoi itinerari, mira a favorire nuove sinergie tra scuola e famiglia, a promuovere il coinvolgimento attivo dei ragazzi per sostenere una crescita non solo culturale ma anche sociale e per rinforzare il senso di appartenenza al proprio territorio e alla propria comunità”.
L’iniziativa ha il patrocinio del Provveditorato agli Studi di Verona.