Saranno inaugurate domani a Quinto le due nuove bibliotechine libere, le tanto amate Little Free Library che nel corso dell’ultimo anno hanno spopolato nel territorio dell’8^ Circoscrizione.

È cominciata lo scorso novembre la rivoluzione delle piccole bibliotechine libere, le Little Free Library, che hanno già contagiato il territorio dell’8^ circoscrizione: e non accenna a fermarsi. Saranno inaugurate domani, giovedì 29 dicembre, le due nuove Little Free Library a Quinto e Mizzole, che dopo il grande successo riscosso nell’ultimo anno da quelle a Montorio e Poiano promettono di proseguire il loro impegno per condividere l’amore per la lettura.

L’inaugurazione ufficiale si terrà alle 11.30 a Quinto, in via Valpantena nei giardini antistanti gli Uffici 8^ Circoscrizione; saranno presenti anche rappresentanti dell’Associazione La Goccia, promotrice dell’iniziativa.

Le Little Free Library (LFL) sono cassette di legno che contengono collezioni di libri in continuo cambiamento. Generalmente le cassette vengono installate in luoghi pubblici, quali parchi, giardini, cortili, piste ciclabili, e i libri ivi contenuti possono essere presi e depositati da chiunque.

La regola, rappresentata dal motto che solitamente viene impresso sulla cassetta stessa, è “Prendi un libro, porta un libro”, partendo dal presupposto che sia la comunità del quartiere a lasciarsi coinvolgere e a partecipare nello scambio dei libri stessi.

La storia della Little Free Library è iniziata negli Stati Uniti nel 2009, su un’intuizione del sig. Todd Bol, di Hudson (Wisconsin), ma in breve tempo l’idea è approdata in Europa e attualmente le Little Free Library registrate nel mondo sono più di 10.000.

Le mission che animano da sempre questo semplice, ma importante progetto sono, come è facile immaginare, assai nobili: promuovere la passione per la lettura e favorire la costruzione del senso di comunità.

Articolo precedente“Garda by bike”, intesa tra le regioni
Articolo successivoGhost Hunters: gli investigatori del paranormale