Lessinia: opportunità per il futuro?

Si terrà giovedì 15 giugno, dalle ore 18.00 alle 20.00 presso la Sala Olimpica del Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova, il focus di Verona Network sulla Lessinia e sulla montagna veronese.

Protagoniste dell’incontro saranno le autorità invitate che saranno chiamate a un confronto sui temi e sulle questioni principali che riguardano questo territorio. Premio speciale a Francesco Sauro.

Si parlerà di criticità, ma soprattutto di prospettive e opportunità presenti e future all’incontro promosso dall’associazione Verona Network, intitolato “Lessinia, Territorio e Ambiente. La Lessinia chiama, Verona risponde”, che si terrà giovedì 15 giugno dalle 18.00 alle 20.00 presso la Sala Olimpica del Teatro Vittoria (Piazza Guglielmo Marconi, 35) di Bosco Chiesanuova.

All’appuntamento, inserito nel calendario annuale di eventi tematici mensili della cosiddetta “Carta di Verona”, sono stati invitati i primi cittadini di tutti i comuni montani del territorio e quasi tutti hanno risposto all’appello, concedendo anche il patrocinio: Badia Calavena, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Dolcè, Erbezzo, Fumane, Grezzana, Marano di Valpolicella, Negrar, Roverè Veronese, San Giovanni Ilarione, San Mauro di Saline, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sant’Anna d’Alfaedo, Selva di Progno, Tregnago, Velo Veronese e Vestenanova.

L’obiettivo principale dell’incontro è di raccogliere e di sintetizzare le criticità che i sindaci, assieme ai loro cittadini, si ritrovano ad affrontare quotidianamente sul territorio e di vedere se, in un’ottica di collaborazione e di rete con gli altri comuni, utilizzando strumenti e modelli condivisi, si riescono invece a trovare risposte.

«Il convegno di giovedì prossimo sarà un’occasione importante per affrontare a più voci alcuni problemi che toccano la gente della montagna. In questi anni abbiamo affrontato molte volte tematiche che si intersecano a livello sovra comunale o regionale: mi riferisco alla questione di San Giorgio, del Parco della Lessinia, dell’emergenza dei richiedenti asilo…  non sempre si è riusciti a dare continuità pratica alla buona volontà da parte delle istituzioni. Mi auguro che attraverso questo nuovo  appuntamento si rinnovi la volontà di collaborare per il bene della Lessinia.» così si è espresso il sindaco di Bosco Chiesanuova, Claudio Melotti

Al convegno in Sala Olimpica interverranno il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti, il neoeletto consigliere provinciale Stefano Marcolini, il presidente del GAL Baldo Lessinia Ermanno Anselmi, il deputato on. Diego Zardini e i sindaci dei comuni coinvolti.

Secondo Ermanno Anselmi, presidente GAL Baldo Lessinia «Si tratta di momenti preziosi per riuscire a sviluppare una cultura della diversificazione delle attività agricole e, al contempo, anche un’etica dell’accoglienza turistica che rispetti e che valorizzi il paesaggio rurale. Anche in montagna abbiamo necessità di ampliare i modelli di comunicazione per far conoscere sempre di più questo territorio meraviglioso. Il GAL, da sempre, è impegnato proprio in questa direzione e siamo felici che ci siano eventi di confronto in loco.»

Durante la serata verrà consegnato un premio speciale allo speleologo e geologo di fama mondiale Francesco Sauro, recentemente incoronato dalla rivista TIME come uno dei dieci giovani “influencer” al mondo più importanti per le nuove generazioni. Sauro Interverrà sul tema del “patrimonio sotterraneo della Lessinia”, in particolare del Covolo di Camposilvano che si trova a Velo Veronese e dell’abisso carsico chiamato la Spluga della Preta che si trova a Sant’Anna d’Alfaedo.


 

L’invito a partecipare alla tavola rotonda “Lessinia, Territorio e Ambiente. La Lessinia chiama, Verona risponde” è stato esteso a tutte le aziende veronesi, ma anche ai rappresentanti delle associazioni di categoria e a tutti i cittadini interessati a conoscere e a quantificare le potenzialità della nostra montagna. Al termine dell’incontro, un rinfresco di prodotti della Lessinia accompagnerà un momento di networking.