Il Ministero dell’Ambiente dice no alla richiesta della Regione Veneto di catturare e sterilizzare gli esemplari presenti sul territorio. E Stefano Valdegamberi lancia una stoccata: “Chiederemo che ai lupi sia tolto lo stato di specie protetta”.

Arriva dopo quasi due mesi dalla richiesta della Regione Veneto di deroga al “Life WolfAlps” la risposta del Ministero dell’Ambiente. Non ci sarà sterilizzazione né spostamento degli esemplari in “zone più consone”.

Le deroghe sono infatti possibili se e solo se non esiste altra soluzione valida per il trattamento del problema, e a condizione che la deroga non pregiudichi il mantenimento delle popolazioni della specie.

Nella richiesta avanzata dalla Regione Veneto lo scorso 13 luglio si ipotizzava la cattura del predatore allo scopo di spostarlo in recinti appositi, previa sterilizzazione degli animali catturati. Uno spostamento di massa in zona più idonee, non interessate da attività di allevamento zootecnico e che sarebbero state indicate dall’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

Il no del Ministero dell’Ambiente ha scatenato così una reazione dura tra chi chiedeva l’allontanamento degli esemplari e la loro sterilizzazione, quindi del consigliere regionale Stefano Valdegamberi, che ha lanciato una stoccata: “chiederemo che ai lupi sia tolto lo stato di specie protetta”.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK