Una serata all’insegna del «rendere visibile». Così il presidente di “One Bridge to Idomeni” descrive la festa di raccolta fondi che avrà luogo sabato 4 marzo dalle ore 19 presso il Forte del Chievo.

Il progetto dell’Associazione di volontariato “One Bridge to Idomeni”, nata nel marzo 2016 per far fronte all’emergenza causata dalla chiusura delle frontiere in alcuni paesi europei, prevede l’aiuto concreto, in termini di denaro, tempo, manodopera, dei migranti nelle zone di sosta forzata. La serata del 4 marzo, organizzata con la collaborazione dell’“Associazione SDV”, darà la possibilità di ascoltare la testimonianza diretta dei volontari, che settimanalmente portano il loro aiuto a Belgrado e lungo la rotta balcanica. Sarà inoltre un’occasione per comprendere meglio cosa sta accadendo in Europa e quali siano, effettivamente, le condizioni di vita dei migranti bloccati alle frontiere.

“March 4th Belgrado” si aprirà con un aperitivo, che farà da sfondo alla presentazione del progetto di volontariato. Successivamente sarà possibile cenare e rimanere in compagnia, fino a tarda sera, della musica del gruppo veronese “Contrada Lorì” e del Dj Leo.

Tutto il ricavato della serata, dalla vendita del cibo e bevande al tesseramento, sarà devoluto al progetto “One Bridge To Idomeni”.

Il programma della serata:

– h 19:00 Aperitivo e presentazione “One Bridge To Idomeni”
– h 20:00 Gnocchi per tutti
– h 22:00 Concerto Contrada Lorì
– h 24:00 Si balla con DJ Leo!

L’ingresso è GRATUITO per i soci SDV. Posti limitati.
Per i non soci è necessario compilare preventivamente la richiesta di Associazione SDV, la quota sociale è pari a 5€ (che verrà totalmente devoluta al progetto): il pagamento e la consegna della tessera avverranno la sera dell’evento.

Per ulteriori informazioni:
OneBridgeToIdomeni ONLUS / onebridgetoidomeni@gmail.com

Associazione SDV / info@sdv.vr.it

 

March 4th Belgrado

banner-gif
Articolo precedenteSensi Acustici, rassegna musicale all’Opificio dei Sensi
Articolo successivoBellezza al naturale: l’olio di cocco, spiegato bene