L’inaugurazione del salone più importante al mondo per il settore del marmo è anche l’occasione per dare nuove parole al dialogo con il gigante asiatico. Oggi a Verona anche il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico.

Se la Cina vola in alto come  maggior esportatrice  mondiale, il secondo posto per il capitolo dell’interscambio è tutto italiano. Marmomac 2017, da oggi fino al 30 settembre negli spazi della Fiera di Verona, diventa  anche il luogo privilegiato per costruire dialoghi con il Paese asiatico. In programma proprio per oggi la firma di un accordo con la Fiera di Quigdao. Perché, si sa, tra i primi della classe per esportazione è sempre bene confrontarsi e, perché no, magari anche prendersi per mano.

With Stone You Can, si legge ovunque negli spazi della kermesse giunta alla sua 52esima edizione. Sembra, infatti, rifiorire la fiducia  nel comparto del lapideo, dopo gli anni bui della crisi, l’eccellenza nostrana parla soprattutto il lessico del design e della creatività.

Numeri alla mano, il distretto veneto conta 1200 aziende di cui ben 541 in provincia di Verona. Il settore scaligero, per quanto riguarda la bilancia commerciale, si ritaglia un ruolo da leader in Italia per la lavorazione della pietra con un significativo 30% sulle esportazioni nazionali.

 

GUARDA IL SERVIZIO DI Tv7 VERONA NETWORK: