“Serve un ripensamento complessivo sulla sosta” secondo la presidente della 2° circoscrizione Elisa Dalle Pezze. Domenica, ma anche tutti gli altri giorni, la zona di Borgo Trento sarebbe presa d’assalto dalle auto per uno stallo blu

 

Chiudere il centro alla circolazione domenica non ha scoraggiato i più, che hanno comunque preso l’auto e si sono trovati imbottigliati nella mischia in tutta la zona periferica. Sono molti quelli che, per disperazione o scelta, hanno deciso di abbandonare il mezzo a motore per raggiungere la meta in altri modi, magari a piedi o con i mezzi pubblici, assecondando così le ragioni dell’iniziativa. Tra i punti strategici che hanno accolto più cercatori di stalli blu liberi, Borgo Trento che è diventato una sorta di valvola di sfogo per chi arriva in città. Situazione che si svincola dalla sola giornata di domenica, in quanto, precisa la presidente della 2 circoscrizione Elisa Dalle Pezze, “noi soffriamo di questa situazione sempre, con l’ospedale come centro attrattivo durante la settimana e il centro storico nel week end”.

E se da una parte della città i parcheggi non si trovavano nemmeno a pagarli, dall’altra il nuovo parcheggio dell’Arsenale era praticamente vuoto. Secondo la presidente bisogna fare una riflessione complessiva, e modificare il piano della sosta a favore soprattutto dei residenti

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK