È stato presentato ieri Verona Smart Ciy, il progetto del Gruppo Agsm: il primo passo verso la Verona del futuro è la rete wifi gratuita e illimitata (( freewifi@verona )), che nel prossime settimane sarà disponibile in tutta la città.

Ieri al Palazzo della Gran Guardia è stato presentato il progetto del Gruppo Agsm, realizzato in collaborazione con il Comune di Verona, Verona Smart City: il progetto comprende una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di rendere Verona una città smart.

Si comincia con la creazione di un’unica rete wifi gratuita e illimitata: il 1 dicembre è iniziato il processo di unificazione delle attuali due reti gratuite presenti nel centro cittadino, la rete Guglielmo e FreeWifiAgsm: dalla loro unione nascerà, in poche settimane, (( freewifi@verona )), una rete ad alta velocità (500 Mbps) gratuita ed illimitata. Per accedervi basterà scaricare gratuitamente Verona SmartApp, la nuova applicazione della città, che diventerà una sorta di piazza virtuale in cui tutti gli utilizzatori (cittadini o turisti) possano trovare informazioni essenziali come gli orari degli autobus, le farmacie di turno, i parcheggi liberi più vicini, le mostre, gli spettacoli e gli esercizi commerciali nella zona.

«Siamo orgogliosi di essere gli ideatori di questo progetto – spiega Fabio Venturi, presidente di Agsm – Noi di Agsm abbiamo fibra ottica, rete wifi, siamo i proprietari dei pali dell’illuminazione e abbiamo un team di collaboratori al nostro interno molto competente. Vogliamo mettere questo patrimonio a disposizione degli altri protagonisti della città, per lavorare insieme e disegnare un percorso che porti ad un ulteriore sviluppo di Verona».

All’interno di Verona SmartApp, al momento disponibile per Android e nei prossimi giorni anche per Apple, troverete la mappe delle zone attualmente coperte dal servizio, le specifiche dell’utilizzo della rete wifi, il manifesto del progetto e un breve questionario per lasciare le proprie proposte.

A rappresentare le zone coperte dal servizio saranno installati i nuovi pali dell’illuminazione pubblica dipinti di blu, in cima ai quali verrà installato un cubo luminoso con la scritta (( freewifi@verona )): per ora sono nove tra piazza Bra e piazza Erbe.

banner-gif
Articolo precedenteTorna la Marcia del Giocattolo
Articolo successivo“Non c’è differenza” torna il Festival del Teatro Laboratorio