Dante e Nidia a Casa Serena

Sposati nella chiesa di Santa Maria del Rosario, comunemente conosciuta con il nome di chiesa dei Gesuati, ancora oggi Dante e Nidia ci tengono a rispettare le tradizioni veneziane: il 25 aprile, infatti, vige l’usanza da parte degli uomini di offrire alle donne della famiglia, in particolare fidanzate e mogli, un bocciolo di rosa rossa. E proprio con un bocciolo di rosa Dante, ospite da qualche mese della Pia Opera Ciccarelli, si è presentato all’appuntamento nel tunnel degli abbracci, dispositivo donato dalla Fondazione Rana per il Natale 2020. Un amore, il loro, davvero solido e basato sul costante sostenersi nei momenti difficili e prendersi cura l’uno dell’altro.  

«Le nostre residenze non sono nuove a queste ricorrenze. Abbiamo l’esempio di tantissime coppie di coniugi che hanno affrontato e superato insieme tante difficoltà supportandosi a vicenda sino al raggiungimento di traguardi importanti come questo. Auguri agli sposi!» ha detto la Pia Opera Ciccarelli.

Articolo precedenteI fossili di Bolca in corsa per la candidatura Unesco
Articolo successivoQualità servizi educativi e digitali nelle scuole in Veneto: ecco le mappe provinciali