VERONA – Torna a tremare la provincia di Verona, e lo fa alle ore 15:53 di venerdì 27 febbraio, oramai passati quasi tre giorni dalla scossa notturna con epicentro sul Monte Comun, sopra Alcenago.

Questa volta la scossa, durata parecchi secondi, è stata ufficializzata dall’INGV con un comunicato uscito pochi minuti dopo. Il terremoto è stato segnalato come di magnitudo 5.4, con epicentro nell’area del parmense, più precisamente a Frignano. Si tratta della scossa con magnitudo più forte di quelle fino ad ora registrate in centro Italia, che in queste ore sembra essere ancora suscettibile allo sciame sismico.

A Verona quindi la scossa è arrivata di conseguenza, ma, ribadiamo, l’epicentro è stato segnalato a centro penisola.

La Protezione civile regionale del Veneto non ha ricevuto segnalazioni di danni provocati dalla scossa di terremoto di questo pomeriggio, ma a scopo precauzionale, comunque, i sindaci dei Comuni dell’area
di Negrar e Grezzana stanno chiudendo alcune vecchie chiese
.

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteGrezzana e rifiuti incontro con i cittadini
Articolo successivoSciolta la neve sulle strade situazione sotto controllo