Lo aspetta un compito importante quanto delicato, rintracciare la presenza di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi, dentro e fuori le scuole. Ecco perché Pico, il nuovo cane antidroga della Polizia municipale di Verona, acquistato per la prima volta a Verona con i fondi del progetto ‘Scuole Sicure’ del Viminale, è stato mandato in trasferta a Milano per seguire il corso di addestramento.

Il corso, presso l’Unità Cinofila della Polizia locale milanese, durerà fino al 31 agosto, con prove sia all’interno del centro che all’esterno, sulle tecniche di rintraccio delle sostanze stupefacenti. Un periodo di lavoro intenso, che il pastore tedesco di 15 mesi affronterà insieme al suo conduttore, l’agente donna del Reparto Motorizzato che ha superato le selezioni fisiche.

Durante la permanenza a Milano, Pico sarà addestrato a fiutare le sostanze antidroga, per poi riuscire a scovarle nei posti più impensati. L’obiettivo è arrivare pronti per il prossimo anno scolastico 2019/2020, per proseguire nell’attività di contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze dentro e fuori le scuole, nelle aree di aggregazione e nelle zone dei Bastioni.

Il Nucleo Cinofilo della Polizia municipale appena costituito, svolgerà un importante compito, per il quale finora è sempre stato necessario ricorrere al prestito da parte di altri Comandi con cui collabora, come la Guardia di Finanza, all’avanguardia nazionale per il rintraccio di droga.