Lo scorso 8 dicembre erano oltre 5000 le persone che hanno corso per le vie del centro in nome della solidarietà: l’associazione Straverona, promotrice della Marcia del Giocattolo, ha aderito all’iniziativa “Un mattoncino per Amatrice”, raccogliendo circa 10.000 euro ora destinati alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia.

Sono ben 10.000 euro i fondi destinati alle persone colpite dal terremoto in Centro Italia e raccolti lo scorso 8 dicembre in occasione della 39^ Marcia del Giocattolo: l’associazione Straverona, organizzatrice della manifestazione podistica, ha infatti deciso di aderire all’iniziativa solidale “Un mattoncino per Amatrice”.

I soldi provenienti dalle iscrizioni e dalle donazioni libere, a cui l’associazione ha aggiunto una parte dei propri fondi, sono quindi stati destinati al progetto di solidarietà: a ricevere i “mattoncini” solidali saranno i bambini sostenuti dall’associazione “Amatrice l’alba dei piccoli passi”, nata dalla volontà dei genitori di ricostruire il tessuto sociale e la routine quotidiana per i loro bimbi, aiutandoli a superare il trauma con specifici programmi terapeutici. «Un passo importante per le famiglie di Amatrice è proprio quello di riprendere le abitudini quotidiane – ha spiegato Claudia Quaranta, presidente dell’Associazione – e avere i mezzi per poter fare doposcuola e far giocare i bimbi, avere gli spazi, che purtroppo sono ancora difficili da individuare, dedicare ai bimbi le attenzioni che necessitano per essere per quanto possibile sereni».

A conclusione dell’evento, che quest’anno ha coinvolto oltre 5000 persone, è stata poi scoperta la facciata dell’edificio costruito con i mattoncini, in collegamento video con la presidente dell’associazione “Amatrice l’alba dei piccoli passi”.

banner-gif
Articolo precedenteBissoli: “Tecnologia e ‘saper fare’ artigiano, il mix per ripartire”
Articolo successivoFondo Gianesini, 130.000 euro a sostegno della ricerca