Un colpo d’ala di fine anno, ma soprattutto una mano che affonda benevolmente nelle casse comunali, porta i progetti definitivi di un campo coperto da pallavolo, pallacanestro e pallamano a Quinto, con il nuovo impianto di illuminazione che consentirà di svolgere l’attività invernale, e di uno da basket, pallavolo e pattinaggio a San Felice Extra. Per entrambe le opere i lavori partiranno entro la fine di gennaio.

VALPANTENA. L’opera di Quinto di Valpantena completa e amplia un impianto sportivo già esistente, con spazi per la pallacanestro e la pallavolo e campi da tennis all’aperto, oltre a una palazzina spogliatoi. Con il progetto definitivo approvato si chiude un iter partito un anno fa e, nel tempo, più volte modificato.

Con la delibera 546 del 19 dicembre 2007 la Giunta aveva infatti approvato un progetto per costruire una piastra polivalente coperta, cioè un campo per varie discipline e giochi, al centro polisportivo di Quinto, con relativo impianto per le luci e una spesa prevista di 200mila euro.

Il Consiglio dell’ottava circoscrizione (Quinto, Poiano, Montorio, Mizzole e Santa Maria in Stelle) ha chiesto però all’amministrazione comunale di modificare e ampliare l’intervento, sulla base di alcune indicazioni che meglio avrebbero soddisfatto le richieste dei cittadini e delle società sportive che utilizzano gli impianti per le partite di campionato e per gli allenamenti.

Richiesta accolta e così il progetto definitivo varato dalla Giunta, presentato dall’assessore all’edilizia pubblica, Vittorio Di Dio, di An, prevede una spesa di 450mila euro (prima erano 200mila) per costruire il campo coperto, gli impianti tecnologici e per sistemare in vari punti l’area all’esterno.

VIA BELVEDERE. Cantano vittoria anche i residenti a San Felice Extra e dintorni, quindi l’area di Montorio e di Borgo Venezia, per il via libera al progetto di un campo da pallavolo, basket e pattinaggio a San Felice, in via Belvedere. L’opera costerà 200mila euro e rientra tra quelle inserite nel programma triennale delle opere pubbliche per gli anni 2008-2010 e in particolare nell’elenco dei lavori pubblici di quest’anno.

«L’impianto di San Felice era stato a lungo richiesto dalla sesta circoscrizione, di Borgo Venezia», spiega l’assessore Di Dio, «ed era stato previsto negli anni scorsi, ma soltanto sulla carta. I soldi non c’erano e noi quindi abbiamo provveduto. Anche per l’impianto di Quinto abbiamo deciso di ascoltare le richieste della circoscrizione e quindi di modificare il progetto iniziale».

L’Arena

banner-gif
Articolo precedenteL'EDERA VERONETTA FINISCE SULLE PAGINE DI REPUBBLICA!
Articolo successivoLA VERA STORIA DELLA BEFANA