Questa mattina nella sala Rossa del palazzo Scaligero è stata presentata la 10^ edizione del <italic>Concorso Ecologico </italic>edizione 2009-2010, promosso dalla Provincia in collaborazione con ARPAV, rivolto a tutte le scuole del territorio veronese e, quest’anno, dedicato al tema del “<italic>riuso e del riciclo</italic>”.

Secondo l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ogni italiano produce in media 500 chili di spazzatura domestica. Rifiuti che sono sempre più costosi da gestire e da smaltire, soprattutto se consideriamo che molto di quello che buttiamo ogni giorno continua ad essere destinato a “morire” nelle discariche.

La discarica è davvero un binario morto, per toglierci il peso schiacciante dei rifiuti una via possibile è quella di allungarne la vita con il suo riuso anche creativo. Prima di buttare un oggetto o un materiale osservarlo bene, forse si può reimpiegare o valorizzare con fantasia regalandogli nuove e inaspettate funzioni.

L’obiettivo del concorso è quello di offrire agli studenti la possibilità di analizzare il problema, ipotizzare buone pratiche per la sensibilizzazione della popolazione, descrivere come attraverso azioni concrete e sostenibili la popolazione tutta può assumere comportamenti più rispettosi per l’ambiente.

L’obiettivo degli studenti è quindi quello di ipotizzare e successivamente realizzare un’azione volta a promuovere la consapevolezza dell’importanza del “riuso e riciclo” come modalità di gestione del rifiuto. Quest’azione potrà essere posta in atto attraverso la realizzazione concreta di prototipi, con l’illustrazione di un progetto pilota o con un protocollo tra classi.
Verrà premiata l’opera migliore per ogni grado di scuola (primaria, secondaria di 1^ grado, secondaria di 2^ grado, e Centri di Formazione Professionale).

Ai vincitori del primo premio verrà consegnato un assegno di 800 euro mentre al secondo premio andrà un assegno di 500 euro.

Gli elaborati dovranno pervenire entro il 30 aprile 2010 presso Provincia di Verona-Settore Ambiente- Via delle Franceschine 10-37122 Verona.

“Siamo giunti alla 10^ edizione del concorso che ha contribuito ai buoni risultati ottenuti in questi anni." ha affermato il vicepresidente e assessore provinciale all’Ecologia Luca Coletto "La raccolta differenziata, infatti, è partita nel 2004 dal 40% nella provincia di Verona ed è arrivata nel 2008 al 49,4%. Quest’anno si prevede di superare senz’altro il 50% (nel comune di Verona si è passati dal 33 al 45%). Dieci punti percentuali in 5 anni sono davvero un buon risultato, merito anche di iniziative come questa che diffonde una cultura ambientale.

Non dimentichiamo che la discarica è il binario morto del rifiuto e che questo concorso – Riuso e Riciclo – è importante perché guarda al domani e aiuta i più giovani a crescere con una coscienza ambientale e a produrre buone pratiche. Se, del resto, le superpotenze – Stati Uniti e Russia – pur disponendo di notevoli estensioni territoriali, sono divenute consapevoli del limite delle risorse, a maggior ragione in Italia, con estensioni limitate, vi è l’urgenza di provvedere”.

“Nelle zone della montagna" ha aggiunto in chiusura Stefanio Marcolini assessore al Bilancio "cerchiamo di mantenere un ambiente più integro possibile e ci impegniamo a diffondere la cultura della tutela del territorio – che è anche attenzione alla raccolta differenziata di rifiuti. Il concorso è particolarmente importante proprio perché, attraverso il circuito scolastico, sollecita i giovani che saranno i gestori del territorio del domani”.

Provincia di Verona

banner-gif
Articolo precedentePARCO DELLA LESSINIA E RUOLO STRATEGICO DELL'AGRICOLTURA
Articolo successivoCONCORSO DI POESIA PER RAGAZZI DAI 13 AI 19 ANNI