Un incontro solidale: un concerto per raccogliere fondi a favore del progetto “Una sala operatoria per Analaroa” in Madagascar. Giovedì 22 dicembre alle ore 20,45 presso il Teatro Nuovo di San Michele Extra.

Il concerto promosso dall’associazione culturale Rugantino con il patrocinio del Comune di Verona è stato presentato questa mattina dall’assessore ai Servizi Sociali Anna Leso insieme al presidente dell’associazione culturale Rugantino Marco Attard. Il progetto prevede la costruzione di una sala operatoria ne villaggio di Anarola per dare aiuto a bambini di tutto il paese bisognosi di cure.

Ad Analaroa, villaggio a circa 80 chilometri dalla capitale del Madagscar, le suore Orsoline prestano il loro servizio da 50 anni su richiesta di padre Vittorio Papoff, missionario gesuita cagliaritano, che ha fatto sorgere un dispensario e un preventorio con 70 posti letto. Ogni anno vengono accolti bambini dai 3 a i 9 anni provenienti da tutto il paese, con problemi di salute e quindi bisognosi di cure, spesso prestazioni chirurgiche. A causa dei problemi di deambulazione connessi con la malnutrizione, ai bambini è spesso impedito di ottenere anche quelle minime possibilità per un futuro migliore. Non potersi muovere correttamente porta all’impossibilità di accedere alla scuola, alla compagnia degli altri ragazzi, divenendo un peso per la propria famiglia e, successivamente, impossibilitati a lavorare, a muoversi ed avere una prospettiva di vita migliore.

In questi anni gli interventi chirurgici venivano fatti nella capitale e successivamente i bambini ingessati venivano riportati in preventorio, dovendo affrontare un viaggio di 8 ore su una strada disastrosa. Attraverso il progetto “Una sala operatoria per Analaroa” sarà possibile l’allestimento di un’area d’intervento all’interno della struttura della comunità religiosa, in modo da poter garantire le operazioni sul posto senza lunghi spostamenti verso la capitale.

Ecco l’importanza di questa raccolta fondi, che sarà, come dichiarato dall’assessore Leso, “Una bella occasione per divertirsi e fare del bene”.

Per informazioni: contattare il numero 366 1203858 o consultare lo spazio facebook rugantinoband.

banner-gif
Articolo precedenteAlla Gran Guardia il Canto di Natale per Abeo
Articolo successivoSP6 dei Lessini: aperto il cantiere da 20 milioni di euro