Da venerdì 7 dicembre al via l’accoglienza invernale notturna per i senza tetto.
Il Comune di Verona affronterà il periodo invernale sviluppando, sostenendo e coordinando i servizi e le progettualità già attive durante tutto il periodo dell’anno, ma aumentando il numero di posti letto a disposizione che quest’anno arriveranno ad essere 171.
Di questi 24 posti letto presso l’ex Mercato Ortofrutticolo di Viale del Lavoro; 20 presso l’Ostello della Gioventù; 8 presso l’associazione Casa Nostra (Don Calabria); 3 presso la Parrocchia del Saval; 4 presso la Protezione della Giovane; 2 presso l’appartamento femminile Ronda della Carità.

Tutti i posti letto vengono assegnati dallo Sportello Unico Accoglienza di via Silvestrini 24 (fax 045 8401324) in base a criteri stabiliti con gli assistenti sociali di riferimento.

“Pur rinunciando ai 40 posti letto del dormitorio di Corte Marini inagibile dopo il recente terremoto – ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali Anna Leso – abbiamo allestito, anche grazie al contributo della Fondazione Cariverona, 61 nuovi posti oltre ai 110 tradizionali.
Il Comune di Verona, nonostante la crisi economica in atto, è riuscito quindi a garantire un congruo numero di posti letto, avvalendosi di professionalità, esperienze e motivazioni del personale degli enti caritatevoli e del privato sociale, che già opera durante tutto l’anno sul tema della grave marginalità”.

banner-gif
Articolo precedenteAsfalto pericoloso la Valpantena è stanca
Articolo successivoTorna la Banda all'Epifania in scaletta anche De Andrè