Sono intervenuti alla presentazione dell’appuntamento di domenica 21 novembre, oggi in Sala Rossa, il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto, Michele Girelli della Gas Diving School, Mattia Boschelli dell’associazione Atleti Azzurri d’Italia, Manuela Taietta, genitore e portavoce dei ragazzi con disabilità che parteciperanno all’evento, Giacinto Corvaglia, segretario CSEN Verona e Sara Strambaci, responsabile vasca e istruttrice nuoto Gardacqua. 

La giornata prenderà il via alle 9 nell’impianto sportivo di Garda. A occuparsi dell’avvicinamento all’attività subacquea di dieci ragazzi, dai dieci ai 40 anni e provenienti da più comuni della provincia scaligera, saranno due istruttori, due assistenti in acqua e tre assistenti a bordo piscina. Lo scopo sarà offrire ai partecipanti un’occasione per provare il fascino e il divertimento di una disciplina complessa. 

L’evento è organizzato da Gas Diving School che, già in passato, ha proposto iniziative per persone con disabilità, ma con attività destinate a un solo allievo per volta. La stessa scuola di sub è affiliata CSEN, Centro Sportivo Educativo Nazionale, con il quale sta portando avanti da tempo progetti di inclusione e di sport senza barriere.

«Svolgere un’attività diversa dalle usuali può accrescere l’autostima – ha spiegato Michele Girelli -. Inoltre, l’ambiente acquatico aiuta ad abbattere le differenze poiché è un contesto diverso per tutti, con disabilità o senza». 

Durante la mattinata farà visita a istruttori e allievi anche la mascotte di Gardaland, Prezzemolo. L’ingresso all’impianto sarà possibile solo con certificazione verde Covid-19.

L’evento è promosso in collaborazione con l’associazione nazionale Atleti Azzurri d’Italia e il centro sportivo Gardacqua ed è patrocinato dalla Provincia di Verona e dal Comune di Garda.

Articolo precedenteFucina Machiavelli, tutto pronto per la nuova stagione di Teatro
Articolo successivoDonatori sangue Asfa, nasce una nuova sezione con Fondazione Più di un Sogno