Per le scuole secondarie, le università, i centri di ricerca del Veneto pubblici e privati, si apre la possibilità di svolgere attività formative con il Gagarin Cosmonaut Training Center di Mosca. Una nuova opportunità per gli studenti veneti portata avanti dal consigliere regionale Stefano Valdegamberi.

Il consigliere Valdegamberi

«Una grande opportunità per i nostri studenti – commenta il consigliere – nata durante una conferenza all’Università Statale Lomonosov di Mosca a cui ho partecipato il mese scorso e che ha portato ad una nota ufficiale con cui sono stato incaricato di prendere contatto con istituzioni accademiche, scuole secondarie, organizzazioni private nell’ambito della Regione Veneto, interessate a stabilire un rapporto di collaborazione con il Gagarin Cosmonaut Training Center (GCTC)».

Dedicato al cosmonauta russo Jurij Gagarin, che nel 1961 è stato il primo uomo a volare nello Spazio, il Centro GCTC è un grande complesso di edifici e laboratori situato nella Città delle Stelle, ad una trentina di chilometri dalla capitale russa nei pressi della cittadina di Ščëlkovo nell’Oblast’ di Mosca. In epoca sovietica la Città delle Stelle era una città chiusa, isolata dal resto del mondo, ed era conosciuta come Ščëlkovo-14. Qui vivono con le proprie famiglie i cosmonauti russi che si addestrano per svolgere missioni spaziali. Le istituzioni interessate a sviluppare il rapporto possono contattare la segreteria del consigliere regionale all’indirizzo mail valdegamberis@consiglioveneto.it e visitare il sito www.gctc.su

Articolo precedenteLe erbe officinali aiutano la fisioterapia? Lo spiegano Eom Italia e Phyto Garda
Articolo successivoQuale futuro ci attende? Ce lo spiegano Andrea Dusi e Cristina Pozzi con il nuovo libro “After”