Ce ne siamo accorti quasi tutti. Intorno alle 6:15 della mattinata di sabato 29 ottobre 2011, una scossa di terremoto di circa 10 secondi è stata avvertita lungo tutta la Valpantena e Lessinia.

I sismografi hanno attestato una magnitudo Richter 4.2, quindi di grado "Leggero", ma sufficiente per far balzare fuori dal letto un’intera vallata, e non solo.

L’epicentro, secondo le prime stime, in prossimità del confine tra la provincia di Verona e Trento, quindi nelle vicinanze di Sant’Anna d’Alfaedo.

Non sono stati registrati danni ad abitazioni e cose, solo un grande spavento e diverse telefonate ai vigili del fuoco per ricevere però risposte tranquillizzanti.

Mai come in questo caso, si è rivelata necessaria la pianificazione in tutte le abitazioni, di un piano di evacuazione corretto e senza panico, che spesso non viene deciso dai membri di una famiglia, quando invece andrebbe pianificato onde evitare comportamenti rischiosi.

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteFinesettimana a teatro tra Grezzana e Sant'Anna
Articolo successivoMarroni a San Mauro una domenica da record