Dopo il successo del II° Forum Internazionale 2016, To Be Verona dà il via ad una serie di importanti occasioni di incontro per diffondere la nuova identità di Verona, lanciando iniziative concrete attraverso una regia unica e coordinata.

“I Salotti di To Be Verona”, infatti, hanno l’obiettivo di creare nuove sinergie tra le imprese del territorio che vogliono comunicare il proprio impegno nel valorizzare la città scaligera. Il primo appuntamento avrà luogo domani,  giovedì 9 marzo alle ore 18:00 presso la sede del Gruppo Samo Industries, realtà italiana leader nel settore dell’arredobagno, che nella scorsa edizione del Forum ha reso possibile l’apertura straordinaria del Teatro Romano per la visita alla Chiesa dei Santi Siro e Libera.

“I Salotti di To Be Verona vogliono diventare un appuntamento continuativo, destinato a favorire la condivisione di idee e lo sviluppo del tessuto economico della provincia scaligera, in linea con l’obiettivo principale del progetto di marketing territoriale che si propone di far emergere i valori immateriali di una comunità per creare unʼatmosfera adatta alla consapevolezza del cambiamento, perché le nuove imprese si basano sulla produzione di sapere e di valore” ha dichiarato Mauro Galbusera, Presidente di Ass.Im.p.

“I Salotti di To Be Verona sono luoghi ideali per raccontare e confrontarsi sulla mission e sulla visione di To Be Verona, dando vita ad azioni concrete ed efficaci al fine di attivare molteplici progetti legati alla ricerca, all’innovazione e al business, proseguendo nel percorso di sostegno e di sviluppo dell’identità fisica ed imprenditoriale di Verona” ha affermato Elisabetta de Strobel, Project Manager di To Be Verona.

All’evento saranno presenti Mauro Galbusera, Presidente di Ass.Im.p, Elisabetta de Strobel, Project Manager di To Be Verona, Denis Venturato, Presidente del Gruppo Samo Industries ed Antonello Vedovato, Founder di Edulife.

banner-gif
Articolo precedenteLa Valpantena si stringe per l’ultimo saluto a Marco Signorini
Articolo successivoA Negrar, l’Amarone “si mette in mostra”.