Sarà la Francia del Sud del Tambourin e della Pétanque l’ospite d’onore della sedicesima edizione di Tocatì, in programma dal 13 al 16 settembre in città. Tanti i giochi, francesi e italiani, che si metteranno a confronto, e naturalmente molti incontri culturali

Non un gioco di meno alla sedicesima edizione di Tocatì, il festival internazionale dei Giochi in Strada che approda in città il 13 settembre. Ospite quest’anno è la Francia del Sud, la France du Midi con la sua Provenza, le Alpi e la Costa Azzurra. La brezza dei Paesi Baschi arriverà con il tamburello, la pétanque, mentre la tradizione italiana si farà vedere tra le altre nella fionda friulana e la Corsa con Cannata. Il gioco però è anche cultura, in quanto va nella direzione della coesione sociale.
Si parte la mattina del 13 settembre con un convegno sul progetto di candidatura di Tocatì al Registro delle Buone Pratiche per la salvaguardia del patrimonio immateriale.
Parte attiva nella realizzazione dell’evento per la prima volta è il MiBAC- Ministero per i beni e le attività culturali è ; l’anteprima ufficiale l’8 settembre in piazza Vinco a Borgo Venezia, in linea con la volontà dell’Amministrazione di dislocare i grandi eventi anche fuori dal centro storico; la partecipazione, per la prima volta, del,Commissario Europeo all’Educazione, Gioventù, Sport e Cultura Tibor Navracsics, che interverrà alla conferenza internazionale Tocatì, un patrimonio condiviso del 13 settembre.
Sempre più numerose le istituzioni e le realtà territoriali che partecipano al Festival, per tre giorni di eventi e iniziative nei vari luoghi cittadini, con spazi dedicati ai bambini più piccoli e alle mamme, mostre, incontri, spettacoli, performance di danza e musica, momenti di riflessione e approfondimento, arricchiti da punti enogastronomici, anche’essi legati alla tradizione.
Si riconfermano poi anche quest’anno il Tò casa, il Tò Taxi, il Tò Bottega, poi i giochi urbani come in Kendama, il Parkour, Ultimate Frisbee e Skateboard, e ancora musica e danza tradizionali.
Il programma è disponibile sul sito tocatì.it

Il servizio