Si terrà il 6 novembre la settima edizione della Settimana Veronese della Finanza. L’incontro avrà luogo presso la Gran Guardia alle ore 19.00 e vedrà l’intervento di molte personalità di spicco del mondo dell’Economia e della Finanza. Previsto un intervento del sindaco Tosi.

Torna, alla sua settima edizione, la Settimana della Finanza: questa l’ultima iniziativa promossa da Pantheon Magazine che, con 45 soci tra enti e associazioni che compongono il network di ATS VeronaExpo, si propone di indagare e quindi rafforzare il legame tra Famiglie-Imprese-Territorio e Istituzioni Finanziarie Veronesi.

“Nuovi scenari nella finanza veronese e veneta. La città di Verona si interroga”: questo è il titolo scelto per l’iniziativa, che avrà luogo venerdì 6 novembre alle 19.00 presso il Palazzo della Gran Guardia. L’incontro vedrà intervenire il sindaco Flavio Tosi, l’On. Enrico Zanetti, sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, il senatore Massimo Mucchetti, Presidente 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo), Arturo Alberti, Presidente Apindustria Verona, Matteo Scolari, presidente dell’ATS VeronaExpo e Germano Zanini, Direttore SVF.

L’obbligo di trasformazione in Spa del Banco Popolare, l’evoluzione delle Banche di Credito Cooperativo, i previsti aumenti di capitale di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, i prossimi rinnovi delle Governance di Cattolica Assicurazioni e Fondazione Cariverona,  aprono nuovi scenari di collaborazione nel mondo economico finanziario veronese/veneto.

Sono molte le istituzioni civili e associazioni imprenditoriali di Verona che auspicano la nascita di un distretto finanziario veronesecentro di eccellenza economico – a supporto dei soci risparmiatori, delle famiglie e delle imprese, con ruolo trainante delle tre principali istituzioni finanziarie scaligere: Banco Popolare, Cattolica Assicurazione e Fondazione Cariverona ma in cui anche gli istituti di credito cooperativo potrebbero dare il loro contributo.

Questo sarà il focus principale dell’incontro, che spera di coinvolgere una larga fetta dei cittadini di Verona in questo importante progetto di sviluppo.

Scarica qui la locandina dell’evento