Alessandro-Anderloni

Inizia domani a Bosco Chiesanuova, e proseguirà fino al 27 agosto, la ventitreesima edizione della rassegna cinematografica internazionale che da sempre indaga la vita, la storia, la tradizione delle “terre alte”

Banditi, contrabbandieri, passatori. È l’anno dei “fuorilegge” quello della ventitreesima edizione del Film Festival della Lessinia che inizia domani, a Bosco Chiesanuova e che proseguirà fino al 27 agosto offrendo uno sguardo ampio e completo sulla contemporaneità del vivere sulle terre alte.

31 Paesi ospitati,  56 film selezionati con 19 anteprime italiane per una rassegna cinematografica che si inserisce nel panorama mondiale dei festival sulla montagna ormai con un ruolo consolidato e riconosciuto a livello internazionale.

Al programma cinematografico si affianca il ciclo di incontri letterari Parole Alte, organizzato con l’Università degli Studi di Verona, al quale sia aggiungono convegni, mostre, escursioni guidate, laboratori per bambini, concerti e novità editoriali da sfogliare nella Libreria della Montagna.

Immancabile lo spazio riservato nella Piazza del Festival, con bar e tavola calda, all’enogastronomia con i prodotti tipici del territorio: dai formaggi DOP della montagna veronese del Consorzio Monte Veronese ai vini delle Cantine Bertani. Main sponsor della rassegna sono la Cassa Rurale Vallagarina, il Gruppo Fimauto Autogemelli BMW e le Cantine Bertani con il sostegno di: Comune di Bosco Chiesanuova, Comunità Montana della Lessinia, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Veneto, Fondazione Cariverona e Consorzio Bim Adige.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONANETWORK