Giovedì 6 maggio alle ore 21.00 presso il Circolo 1° maggio di Montorio, verrà presentata la nuova guida <italic>’Escursioni sui Monti Lessini e nel gruppo del Carega’</italic>, un volume destinato a diventare punto di riferimento per tutti gli escursionisti della zona, sia per quelli più esperti che per quelli improvvisati nelle domeniche d’estate, proponendo sia itinerari facili (per la maggior parte ndr) sia sentieri attrezzati e vie ferrate.

Lavoro antologico con oltre 80 itinerari escursionistici distribuiti sui rilievi sia collinari che montuosi del veronese, della Val D’adige sino alla Valle di Chiampo, dalle colline vicine alle città fino alle cime più alte degli splendidi Lessini e del bellissimo Gruppo del Carega. I comuni toccati dai percorsi descritti saranno tutti quelli della Comunità della Lessinia e del Parco Naturale Regionale, che a sua volta viene ampiamente descritto nell’opera.

Il libro è scritto da Eugenio Cipriani, veronese, titolare della casa editrice Edizioni CIP, laureato in lettere e assiduo frequentatore della montagna veronese. Scrive da oltre trent’anni e vanta al proprio attivo una quarantina di pubblicazioni a carattere turistico, escursionistico-alpinistico e racconti vari.

La durata degli anelli escursionistici descritti varia da un minimo di un’ora di escursione sino ad un massimo di otto ore, con dislivelli complessivi dalle poche centinaia di metri ad oltre duemila. L’offerta è dunque molto varia, e può diventare pretesto per i meno avvezzi alla montagna per approfondire la propria conoscenza in materia.

Non mancano inoltre introduzioni storico-descrittive delle caratteristiche ambientali e locali dei luoghi toccati dai percorsi. Il libro si divide infatti in cinque capitoli: la Val d’Adige e l’alta Lessinia occidentale; la Valpolicella e la Valpantena; La Val Squaranto e l’alta Lessinia orientale; Il Gruppo del Carega; Le valli di Mezzane, Illasi, Tramigna, Alpone e Chiampo.
Alla fine della serata vi sarà una degustazione gratuita di vini, offerti dall’Azienda Vinicola Pasqua di San Felice Extra.

Matteo Bellamoli
<mail=’mailto:matteo.bellamoli@giornalepantheon.it’>matteo.bellamoli@giornalepantheon.it</mail>

banner-gif
Articolo precedente«VICINI AL TERRITORIO PER MIGLIORARE IL BENE COMUNE»
Articolo successivoALCENAGO COME WOODSTOCK ARRIVA IL CIMIX ROCK FESTIVAL