Global ideas and innovation concept on blackboard

Nata nel 2001, per volere di Unioncamere e dell’allora Ministero dell’Economia, Verona Innovazione è un’azienda speciale della Camera di Commercio di Verona, che attraverso i numerosi servizi offerti, si è consolidata in questo decennio come punto di riferimento per le giovani imprese sul territorio.
Come ci spiega il direttore, Gianni Tortella,: « All’inizio Verona Innovazione si occupava quasi esclusivamente di formazione, formazione alle imprese, agli imprenditori, ai collaboratori degli imprenditori, inoltre si dedicava all’attività nell’ambito della sicurezza». Negli anni l’Azienda Speciale ha subito ovvie mutazioni: oggi si può dire che abbia come obiettivo quello di tradurre le esigenze del sistema produttivo e di fornire opportunità e strumenti al panorama imprenditoriale veronese.
I servizi offerti sono molteplici e si riferiscono a tre settori di intervento specifici: i servizi per le imprese, i servizi per la persona e il cosiddetto servizio Eu. Projects.
La prima di queste aree funzionali comprende ancora la formazione, ma ad un livello diverso rispetto a quello degli inizi: non si tratta più di formazione di base, ma di Alta Formazione per l’impresa. Le iniziative proposte in questo ambito promuovono «lo sviluppo delle competenze strategiche di imprenditori, responsabili e operatori d’impresa attraverso percorsi formativi mirati a trasferire strumenti concettuali ed operativi per incrementare la professionalità dei singoli e la competitività delle organizzazioni.».
Lo Sportello ComUnica si occupa invece di fornire informazioni e supporto sulle pratiche necessarie alla Comunicazione Unica per l’avvio d’impresa, quindi di espletare tutti gli adempimenti per avviare una nuova attività economica con un’unica comunicazione telematica. Ma la vera punta di diamante del progetto è il Servizio Nuova Impresa, che dal 2001 offre supporto gratuito agli aspiranti imprenditori e alle aspiranti imprenditrici, mettendo a disposizione una consulenza a 360° a chiunque voglia avviare una nuova attività. È, questo, un settore fondamentale per Verona Innovazione e viene riconosciuto alla Camera di Commercio di Verona come un punto di eccellenza nazionale.
L’azienda è molto attiva anche nel settore dei servizi alla persona e al lavoro, capofila dei quali e lo Sportello Stage: dal 1997 sono stati realizzati centinaia di stage ogni anno, con buoni risultati occupazionali. Esistono poi tutta una serie di attività di riqualificazione dell’attività professionale di persone fuoriuscite dal mondo del lavoro. Il compito di Verona Innovazione in questo caso è quello, come ci spiega il direttore, di: «erogare formazione per la riqualificazione professionale di questi dipendenti in stand-by, in modo che non stiano con le mani in mano, ma che si mantengano allenati nella loro competenza o che aggiungano skills alla loro professionalità, e soprattutto che in questo periodo rimangano comunque attivi nella ricerca di un lavoro.»
Sulle politiche di ricerca attiva del lavoro l’azienda si distingue inoltre per l’impegno su progetti non ancora presenti sul territorio e che riguardano la mobilità internazionale: «Forniamo un servizio specifico per chi decide di tentare un’esperienza di lavoro transnazionale, sia dentro che fuori l’Europa. Diamo consulenze d’aula oltre che personalizzate sui mercati del lavoro dei vari paesi, illustrando quali sono le regole e quali gli accorgimenti necessari, spiegando come muoversi prima di partire, o addirittura creando contatti prima della partenza.»
I numeri in questo caso sono in continua crescita, così come è in continua espansione il target: non più solo studenti a fine ciclo di studi, ma anche professionisti con titoli di studio piuttosto elevati, che decidono di tentare un’esperienza all’estero. Tutti con l’obiettivo di rientrare, intenzione che li rende “appetibili” per il territorio, in una provincia come quella di Verona che esporta il 60% dei propri prodotti e servizi.
L’ultimo ramo di attività di Verona Innovazione, di più recente creazione, è il Servizio di Europrogettazione, nato nel 2010 con l’obiettivo di intercettare finanziamenti comunitari riguardanti diversi bandi dell’Unione Europea. Attualmente sono in essere diversi progetti, grazie ai quali l’azienda è riuscita ad aggiudicarsi più di un milione di euro di finanziamenti su progetti specifici, con partner internazionali.