scianco

Dopo il recente successo al festival dei giochi Tocatì, torna nel cuore della città l’antico gioco popolare, conosciuto anche come lippa, che affonda le sue radici a oltre 4000 anni fa. Sabato 21 e domenica 22 ottobre, in Cortile Mercato Vecchio, si giocherà la 16ª edizione del Torneo di S-cianco Città di Verona

Grandi e piccini affascinati dallo S-cianco. L’antico gioco popolare, conosciuto nella lingua italiana come lippa, torna a Verona dopo il successo ottenuto a metà settembre all’ultima edizione del Tocatì, il festival internazionale dei giochi in strada.

Domani e domenica, in Cortile Mercato Vecchio, si svolgerà la 16ª edizione del Torneo di S-cianco Città di Verona. Una competizione, organizzata dall’AGA-Associazione Giochi Antichi in collaborazione con l’assessorato allo Sport e Tempo Libero del Comune scaligero,  che vedrà la partecipazione di 14 formazioni di Verona e provincia.

A sfidarsi Arbizzano di Negrar, Caselle di Sommacampagna, Cerro Veronese, Giarina, La Pigna, Montorio, Parona, Pescantina, Piazza Libero Vinco e ancora  San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Rocco di Pescantina, Sri Lanka e Via Borgo di Pescantina.

Le partite si terranno dalle 9 alle 18 di sabato e domenica dalle 9 alle 13; seguiranno le semifinali e la finale alle ore 15.30. Al primo classificato andrà il tradizionale palio “Mare della città”, grosso ciottolo di fiume che serve da base di partenza per il gioco e che la squadra vincitrice terrà per un anno, rimettendolo in gioco nell’edizione successiva.