Ricorderete il servizio dello scorso Gennaio (video) in cui avevamo riportato la critica situazione di Via Clocego, a Poiano, che dopo le piogge di novembre era stata interessata da crolli e smottamenti. L’alto muro di sassi sulla destra della carreggiata, crollato in più punti, e alcune crepe inquietanti erano state il risultato del maltempo di fine anno.

A sei mesi di distanza siamo ritornati in Via Clocego (video) per documentare la messa in sicurezza della zona. Nonostante il cantiere sia ancora aperto, e lungo il muro vi siano ancora punti in cui i crolli sono rimasti insoluti, lungo una buona parte della muratura sono stati posti oltre un centinaio di tiranti "a freccia" che ancorano la struttura di sassi al campo retrostante. Inoltre il muro è stato rinforzato con del cemento fresco che ne ha rimpolpato la resistenza.

La situazione era critica specie nei pressi del cimitero di Poiano. Qui il muro era crollato per almeno tre o quattro metri, costringendo a chiudere la strada e a trasferire il passaggio auto nel parcheggio del cimitero, trasformato in careggiata. Ad oggi il recupero del muro è quasi completato, ma il parcheggio del cimitero rimane ancora sede di carreggiata stradale.

Altro punto critico nei pressi della fontana poco prima del cimitero. Qui il muro è ancora crepato vistosamente, ma i tiranti ne hanno ridotto la pericolosa pendenza restituendo un aspetto più "portante".

L’augurio è che la "strada dei cimiteri", come viene chiamata in valle, ritorni quanto prima ad essere utilizzabile in tutta la sua lunghezza.

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedenteMichele Mirabella inaugura "Sorsi d'Autore"
Articolo successivoPantheon 22